In mountain-bike e a piedi alla scoperta della Val Sarentino con il CAI Reggio Emilia

Sarà un fine settimana alto atesino quello del 22-23 settembre 2018 per i soci. Oltre ad escursioni, a piedi e in mtb, prevista la visita di Castel Reinegg, aperto a non conoscenti del proprietario per la seconda volta nell'ultimo secolo.

Il laghetto di Urleloch

12 settembre 2018 - Il Cai reggiano propone il 22 e 23 settembre un week-end nella bellissima Val Sarentino, sopra Bolzano: due giornate che coinvolgeranno sia i cicloturisti del Gruppo Mtb, che gli escursionisti a piedi. Sarà una due giorni ricca di splendidi paesaggi e di sorprese.

“Cercheremo di iniziare l’autunno nel migliore dei modi - spiegano gli organizzatori - tornando in Val Sarentino con l’intento di approfondirne la conoscenza iniziata con le escursioni del 2017. Questa volta ci faremo aprire le porte di Castel Reinegg, sfidando per intercessione del Sindaco la gelosia dei proprietari, i conti Vergerio di Cessana, la cui presenza è per tutti i paesani rilevabile da un particolare: se la bandiera della torretta è issata, significa che sono nella valle. Per dare un ordine di grandezza all’unicità dell’evento, basti dire che sarà soltanto la seconda volta nell’ultimo secolo che viene concesso di varcare i cancelli del Castello a persone estranee alla ristretta cerchia di conoscenti del conte Pierpaolo, cacciatore e scrittore di libri gialli”.

Il Gruppo Mtb partirà il primo giorno da Auen, con un tragitto tra i 1650 e i 2086 m del Kreuz Joch. Si alterneranno diverse tipologie di percorso (dalla forestale al single track). Lungo l’itinerario si incontrano alcuni rifugi tipici, in uno dei quali è previsto il pranzo. Il secondo giorno, dalla partenza degli impianti di risalita di Reinswald (1640 m), si salirà su sentiero o su forestale asfaltata al Rifugio Pichlberg (2130 m) per poi intraprendere un bel sentiero che terminerà al Rifugio Getrum Alm (2080 m), dove si pranza. Nel pomeriggio un gruppo percorrerà il famoso Urlesteig, sentiero che costeggia il torrente Getrum fino al mulino di S. Martino. Un altro gruppo potrà scendere su forestale bianca fino a tornare al punto di partenza, passando per il centro geografico assoluto del Sud Tirolo, presso il laghetto di Urleloch nelle cui vicinanze sono stati ritrovati antichi reperti che alimentano una leggenda (o realtà storica?).

Nelle stesse zone si svilupperanno i percorsi del gruppo escursionistico (più brevi chiaramente di quelli in Mtb). I vari gruppi si incontreranno lungo il percorso per le soste nei rifugi all’ora di pranzo. Questa proposta, che comporta un forte impegno organizzativo, nasce dalla volontà di presentare escursioni comuni a escursionisti e cicloescursionisti.

I responsabili dell’uscita sono: per la parte escursionistica Sergio Morini (333 8481875); per i cicloescursionisti Corrado Vezzosi (347 1066601), Marco Tondelli (347 5322221), Elena Olivari (347 6790379).

Info: www.caireggioemilia, www.facebook.com/gruppomtbcaire/.

CAI Reggio Emilia

Segnala questo articolo su:


Torna indietro