In settanta per la sesta escursione intersezionale del Cai comasco

“Nonostante il meteo, il risultato di partecipazione è stato ottimo”, ha spiegato Romina Squatrito del Cai Cermenate, al termine dell'escursione dalla diga dell'Alpe Cavalli (Cheggio) al rifugio Andolla in Alta Valle Antrona (VB)

Il gruppo al Rifugio Andolla

13 giugno 2019 - La pioggia non ha fermato la sesta gita intersezionale del Cai comasco, l'escursione che ogni anno raduna i soci della provincia di Como per affrontare insieme un sentiero e una giornata all'insegna di divertimento e natura.

Hanno partecipato all'escursione le sezioni di Cermenate, Como e le sue sottosezioni Bizzarone, Maslianico, Monte Olimpino ed Olgiate Comasco. Il 26 maggio questa bellissima occasione di incontro è stata rovinata dalla pioggia. “Visto il meteo è venuta meno gente, rispetto ad edizioni precedenti in cui eravamo più di cento, ma settanta partecipanti è comunque un ottimo risultato”, spiega la vicepresidente del Cai Cermenate Romina Squatrito, direttrice dell'escursione per i partecipanti di Cermenate.

L'escursione è iniziata la mattina, lungo il brullo paesaggio che fa da sfondo al cammino che dalla diga dell'Alpe Cavalli (Cheggio) conduce al rifugio Andolla in Alta Valle Antrona (VB). L'anomala primavera ha regalato ancora un paesaggio in parte innevato, mentre gli stambecchi hanno salutato gli escursionisti con la loro elegante presenza.

La pioggerellina ha martellato l'intera giornata, “il sole è uscito solo quando già eravamo in auto e stavamo tornando a casa”, spiega Squatrito. Così gli escursionisti si sono riparati nella locanda invernale e nella suggestiva stalla del rifugio.

Valerio Castrignano

Segnala questo articolo su:


Torna indietro