"In the starlight" di Mathieu Le Lay vince il Milano Mountain Film Festival

Il Premio speciale CAI dedicato alla memoria di Renata Viviani è andato a "L’aritmetica del lupo" di Alessandro Ingaria per l'importante messaggio sul ritorno spontaneo dei grandi carnivori sulle Alpi.

La consegna del Premio CAI "Renata Viviani"

1 ottobre 2018 - Domenica 30 settembre presso il Cinema Delfino di Milano si sono tenute le premiazioni del Milano Mountain Festival 2018.

Concorso cinematografico - Film vincitore
In the starlight di Mathieu Le Lay
Un'opera che appassiona fin dai primi istanti per le immagini splendide girate in varie parti del mondo sulla volta celeste. Realizzato con grande professionalità sia dal punto di vista tecnico, sia artistico, con una eccellente fotografia naturalistica e in alta quota.

Concorso cinematografico - Premio speciale CAI “Renata Viviani”
L’aritmetica del lupo di Alessandro Ingaria
La giuria ha deciso di premiare questo film per l'importante messaggio sul ritorno spontaneo dei grandi carnivori sulle Alpi, tema ampiamente trattato dal Cai nel complesso mosaico della Biodiversità.
Il film racconta, attraverso le parole di tre ricercatrici appassionate, il tema del ritorno del Lupo nei luoghi dove in passato era stato presente e protagonista.
Questo nobile animale rimane nascosto per quasi l’intero filmato: l'amore che traspare nelle parole delle operatrici che lavorano al programma Life Plus WolfAlps ci accompagna a conoscerlo, ci prende per mano , ci fa riflettere, ci fa avvicinare a Lui in punta di piedi come deve essere fatto per un avvistamento su campo.
Un apprezzamento particolare va alla poesia di Nicola Duberti dal sapore antico come per le immagini di archivio e ai bei disegni di Giacomo Agnetti in cui ci si riconosce ancora bambini.

Concorso fotografico - Fotografia vincitrice
Odle Val Gardena di Patrizio Previtali
Là dove le nuvole scorrono come i pensieri di chi le mira lungo il cammino, le vette appuntite che si stagliano contro il cielo, quasi a volere ghermirlo.
L'uomo e la montagna si uniscono e si fondono, divengono quelle fauci delle cime tese ad afferrare e fagocitare la vastità dell'arrivo, la felicità incondizionata, la conoscenza liberatoria che corona e trasfigura le fatiche della salita.

In rappresentanza del CAI sono intervenuti il Presidente generale Vincenzo Torti, il Presidente del Centro di Cinematografia e Cineteca Angelo Schena, il Presidente del CAI Lombardia Renato Aggio e i componenti della Giuria di questo premio speciale dedicato a Renata Viviani: Anna Masciadri, Renato Veronesi, Monica Brenga e Nicoletta Favaron

Segnala questo articolo su:


Torna indietro