International Youth Ice Climbing Camp, il racconto dei ragazzi entusiasti

In Valle Varaita 14 ragazzi da 15 ai 19 anni hanno partecipato a inizio febbraio 2016 all'evento organizzato dal CAI in occasione dei Global Youth Summit dell’UIAA. Obiettivo l'avvicinamento alla disciplina dell'arrampicata su ghiaccio.

I ragazzi arrampicano all'anfiteatro

Dal 6 al 10 febbraio 2016 14 ragazzi tra i 15 e i 19 anni hanno partecipato in Valle Varaita (Cuneo) all'International Youth Ice Climbing Camp, manifestazione, organizzata dalla Commissione centrale alpinismo giovanile del Club alpino italiano per i Global Youth Summit dell’UIAA, dedicata all’arrampicata sulle cascate di ghiaccio.

Lo scopo era introdurre i giovani alla frequentazione della montagna invernale, avvicinandoli progressivamente alle varie attività su ghiaccio, in particolare all'ice climbing.

Il bilancio è stato positivo, ma riteniamo importante riportare le testimonianze dirette dei ragazzi: 12 di essi sono italiani, in rappresentanza dei Convegni “Centro Meridione Isole”, “Liguria Piemonte Valle D'Aosta”, Veneto Friuli Venezia Giulia” e “Trentino Alto Adige”. Gli altri due sono stranieri, da Germania e Spagna.

“I really enjoyed the very nice atmosphere during the Camp. The accommodation was great.
 It was very funny and nice experience! All the  waterfalls we climbed were impressing: climbing here was, in my opinion, a good start in this alpinism discipline.”
Daniel - Germania

“Un’esperienza indimenticabile che mi ha insegnato tanto. Avevo deciso di partecipare per imparare un nuovo sport, ma già dai primi istanti ho capito che durante questa esperienza non avrei soltanto arrampicato su ghiaccio, ma sarei venuta in contatto con culture diverse dalla mia e che avrei avuto l’opportunità di stringere dei legami che dureranno…”
Beatrice - Sanremo

“La mia prima impressione è sicuramente di impatto, una delle cose che mi ha colpito è l’entusiasmo dei giovani che si avvicinano all’Ice Climbing: come attività è nuova e sconosciuta ai più, ma è in rapida  diffusione. Se praticata riesce ad appassionarti e farti crescere in poco tempo…”
Paolo – Roma

“Dar las gracias a todas las personas que han formado este campamento, parque me he sentido como en casa. A los instructores par ensegnarme mas informacion sobre este maravillas deporte. A Rosella par darme la oportunidad y a los compagneros par su simpatia y amistad. Mi gustaria que esta amistad nunca se pierda y podamos vernas en mas encuentras.”
José – Spagna

“Buona compagnia, bel lavoro tecnico. Ben fatto nel lasciare momenti di svago e bello lavorare seriamente e intensamente in cascata! Gestore del rifugio simpatico e soprattutto gentilissimo oltre che preparatissimo nel campo! Cascate divertenti e varie; istruttori preparati…”
Lorenzo – Vittorio Veneto

"Ma una parte molto importante di questa attività è il riuscire a rapportarsi con situazioni che vanno oltre il semplice camminare in montagna…situazioni più tecniche, più impegnative, più rischiose, che ti costringono a metterti alla prova e a scandagliare tutti gli aspetti del tuo fisico, della tua mente e dei tuoi atteggiamenti: sono aspetti importanti, che ti formano. Questa esperienza ci ha permesso non solo di incrementare la nostra tecnica di progressione su cascate appoggiate o verticali, ma anche di conoscere altri giovani come noi ansiosi di mettersi alla prova su una disciplina così tecnica ed impegnativa. Abbiamo potuto stringere nuove amicizie grazie alla passione che accomuna ognuno di noi: la montagna!

Red

Segnala questo articolo su:


Torna indietro