“La Grande Guerra Bianca”: la SAT sostiene la raccolta fondi attivata dall’autore di un libro di immagini che abbraccia i luoghi del conflitto

Il fotoreporter Stefano Torrione intende auto pubblicare il volume attraverso un crowdfunding supportato da esposizioni e conferenze. Tre in Trentino a marzo 2018, con il supporto della SAT.

Uno degli scatti di Stefano Torrione

12 marzo 2018 - Il centenario della Grande Guerra sta per avviarsi alle sue fasi conclusive e la SAT in tante occasioni, con le proprie sezioni territoriali e cittadine, si è resa partecipe e spesso promotrice di numerose iniziative commemorative.

La SAT centrale sostiene una iniziativa in particolare che, grazie alla potenza delle immagini, ha saputo collegare in un unico ideale ricordo tutti i territori che furono teatro della Prima Guerra Mondiale. Il progetto “Grande Guerra Bianca” del fotoreporter Stefano Torrione spazia infatti dallo Stelvio al Cevedale, dall’Adamello alla Presanella, dall’Alta Valle di Ledro al Pasubio, passando per l’Ortigara, il Lagorai, il Cauriol e il monte Cristallo fino alla Marmolada per poi finire a Cima Undici e alla Croda Rossa.

Una straordinaria galleria di immagini frutto di quattro anni di esplorazioni fotografiche, un lavoro nato come servizio giornalistico per National Geographic Italia nel 2013, allestito in una mostra itinerante già esposta a Trento e Milano in occasione del centenario della Grande Guerra, che sarà visitabile anche nella prestigiosa location del Forte di Bard (Val D’Aosta) nell’aprile prossimo.

Il progetto prevede anche (ed in quest’ambito SAT collabora attivamente alla fase divulgativa) la pubblicazione di un libro in self publishing, supportato da esposizioni e conferenze condotte con la collaborazione di Marco Gramola, Presidente della Commissione Storica della SAT, il quale ha seguito il fotoreporter valdostano nelle numerose escursioni finalizzate a catturare gli scorci e le inquadrature più significative.

Il libro, che per la pubblicazione ha acceso una raccolta fondi utilizzando il sistema del crowdfunding (finanziamento collettivo) avrà la prefazione dello scrittore Paolo Cognetti (Premio Strega 2017 con Le otto montagne) e un testo storico sulla guerra in alta montagna ad opera di Diego Leoni (Premio Rigoni Stern 2017 con La guerra verticale). Per le sottoscrizioni cliccare qui.

Tre gli appuntamenti previsti in Trentino:
- Rovereto: venerdì 16 marzo, 20.30, sede SAT, Corso Rosmini 53.
- Borgo Valsugana: sabato 17 marzo, 18.30, Auditorium Comunità di Valle, Piazzetta Ceschi 1.
- Vigo Rendena: giovedì 22 marzo, 20.30, Centro Proteziona civile sede SAT Carè Alto, via Mazzini 21.

Stefano Torrione
Stefano Torrione, fotografo valdostano, si dedica alla fotografia dopo la laurea in Scienze Politiche. Professionista dal 1992, ha iniziato la carriera presso il settimanale Epoca e ha vinto il Premio Kodak Europeo Panorama nel 1994 ad Arles (Francia). Si è successivamente dedicato al reportage geografico e etnografico viaggiando negli anni in molti paesi del mondo e pubblicando servizi su numerose riviste italiane e straniere. Ha pubblicato diversi libri monografici a proprio nome e ha partecipato a esposizioni in diverse città. Negli ultimi anni ha lavorato in particolare sulle Alpi, realizzando due progetti fotografici a lungo termine: il primo “La Guerra Bianca” sulla memoria della I Guerra mondiale e il secondo “ALPIMAGIA” sul patrimonio immateriale delle popolazioni alpine, partecipando attivamente al progetto europeo ECHI. Vive e lavora a Milano. Maggiori informazioni sul sito: www.stefanotorrione.com.

Comunicato Società degli Alpinisti Tridentini

Segnala questo articolo su:


Torna indietro