"La scuola va in montagna" con il CAI Valtellinese di Sondrio

Quattro giorni a Chiareggio per i ragazzi di due licei di Pavia e Sondrio, con approfondimenti di geologia, glaciologia, storia, letteratura, medicina, topografia, attività escursionistiche, laboratori e testimonianze.

La locandina dell'iniziativa

12 settembre 2019 - La Fondazione Luigi Bombardieri del CAI Valtellinese e la Fondazione Gruppo Credito Valtellinese con il Parco Nazionale dello Stelvio, la Società Economica Valtellinese e la Fondazione AEM, condividendo l'obiettivo di educare i giovani alla conoscenza della montagna, organizzano, in collaborazione con l’ufficio Scolastico Territoriale di Sondrio, l'iniziativa "La scuola va in montagna",  un progetto dedicato agli studenti degli Istituti Secondari di 2° livello, quest'anno individuati nel Liceo Classico “Taramelli-Foscolo” di Pavia (città scelta da molti studenti valtellinesi per frequentare l’università) e nel Liceo Classico “Piazzi-Perpenti” di Sondrio.

In continuità con le esperienze in essere dal 2009, si intende offrire ai ragazzi l'occasione di trascorrere quattro giorni (dal 17 al 20 settembre) in una località alpina valtellinese (Chiareggio) accompagnati da loro insegnanti e assistiti da esperti.

Il programma prevede approfondimenti di geologia, glaciologia, storia, letteratura, medicina, topografia, attività escursionistiche, laboratori per l'elaborazione di materiale, serate di intrattenimento con osservazioni delle stelle, filmati, testimonianze. Oltre a prendere coscienza della realtà ambientale e conoscere i problemi connessi al territorio, i ragazzi sperimentano un rapporto corretto e responsabile con la montagna, intesa come bene comune.

CAI Valtellinese Sondrio

Segnala questo articolo su:


Torna indietro