"La Via Romea Germanica - Dal Brennero a Roma sui passi degli antichi pellegrini"

In uscita la prima guida ufficiale italiana dell'Associazione Via Romea Germanica con tutte le informazioni utili per mettersi in cammino lungo le 46 tappe del percorso

La copertina del volume

A piedi o in bicicletta lungo il percorso che da secoli ha visto passare re, viandanti e pellegrini, in viaggio verso Roma dal centro e dal nord Europa. Mille chilometri attraverso l'Italia in 46 tappe. Un mese e mezzo su sterrati e stradine, immersi nei più bei paesaggi della penisola: dalle Alpi al mar Adriatico, dai boschi dell'Appennino romagnolo alle colline toscane e umbre, attraverso borghi e città d'arte come Padova, Ravenna, Orvieto, Viterbo.

Un itinerario da vivere tutto in una volta o anche a tappe. Con tutte le informazioni utili per mettersi in cammino: come prepararsi, quando partire, la descrizione dettagliata del percorso tappa per tappa, le mappe, le altimetrie, i dislivelli, dove dormire, i luoghi da non perdere, gli approfondimenti. E inoltre, una sezione di dati tecnici per i ciclisti e le varianti più adatte alle due ruote.

La Via Romea Germanica è la prima guida italiana a questo itinerario, che costituisce l'altro percorso storico, alternativo alla Via Francigena, che conduce fino a Roma partendo dal Brennero.
La Guida ha il riconoscimento ufficiale dell'Associazione Via Romea Germanica. Il 2016 è stato proclamato anche Anno Nazionale dei Cammini dal Ministero dei Beni Culturali e del Turismo.

  • Autore: Simone Frignani
  • Terre di mezzo Editore
  • Collana: Percorsi
  • 296 pagine – 18,00 euro
  • Guida ufficiale dell'Associazione Via Romea Germanica

Simone Frignani vive a Maranello (MO), ma la sua passione non è la Formula 1. Al contrario, ama muoversi lentamente: camminare o pedalare lungo sentieri e sterrate di tutta Italia; immerso nella natura, lasciando che lo spirito si liberi da ogni preoccupazione. Per Terre di mezzo ha pubblicato Il Cammino di san Benedetto e Italia coast to coast, entrambi arrivati alla seconda edizione.

Comunicato Terre di Mezzo editore

Segnala questo articolo su:


Torna indietro