L'Archeotrekking di Monte San Casto inaugurato dal CAI Sora

In cammino tra le mura poligonali, le edicole votive del II sec. a.C. e una Rocca medievale sulla montagna ubicata al centro della città. Inaugurazione con 50 ragazzi delle scuole.

I ragazzi all'inaugurazione

24 maggio 2019 - Martedì 22 maggio il CAI Sora ha inaugurato il percorso dell’Archeotrekking di Monte San Casto. L’Archeotrekking è una nuova formula turistica che, in seguito allo sviluppo del turismo culturale ed ambientale, abbina l’archeologia del territorio al trekking, creando itinerari a piedi cercando di ricostruire la storia e le tradizioni della territorio attraverso le testimonianze archeologiche esistenti.

Sora è un luogo ideale per questa attività escursionistica essendo l’unica città in Europa ad avere una montagna autonoma al centro del città, un monte, San Casto, ricco di testimonianze archeologiche come mura poligonali, edicole votive del II sec. a.C. e una Rocca medievale. Alla presenza di cinquanta ragazzi delle scuole cittadine il presidente del Cai Sora Lucio Meglio e l’Assessore alla cultura della città Sandro Gemmiti hanno inaugurato il percorso con lo scoprimento del pannello turistico-escursionistico prima di dare il via all’escursione guidata.

Si chiude per la storica Sezione laziale, la più antica del Lazio dopo Roma, un grande progetto di sviluppo locale che in tre anni ha dotato la città di Sora di una moderna rete sentieristica unica nel panorama regionale, con pali e frecce segnaletiche in legno finemente lavorate a mano con materiali di primo ordine, pulizia e disboscamento di oltre 20 km di sentieri montani, preparazione e stampa di carte escursionistiche.

Nel 2017 è stato inaugurato il Sentiero delle Grotte degli Ernici, 14 km di sentiero che dal centro cittadino conducono a conoscere grotte carsiche, eremi e costruzioni agro-pastorali; nel 2018 il Trekking urbano, percorso cittadino inserito nel progetto nazionale dei Trekking urbani, ed infine nel 2019 doppio impegno di lavoro: tappa 111 del Sentiero Italia CAI, una delle più belle del centro-sud, dotata di una segnaletica difficilmente rintracciabile in altri percorsi ed infine l’Archeotrekking di San Casto.

I lavori sono stati eseguiti dal Gruppo Sentieri del Cai Sora, composto da una squadra di otto giovani soci, che ben rappresenta il rinnovato spirito della Novantaduenne sezione sorana che da pochi giorni ha sfondato il muro dei trecento soci di cui più della metà sono under quaranta, un unicum nel panorama nazionale, ma soprattutto regionale.

CAI Sora

Segnala questo articolo su:


Torna indietro