L'arrampicata nella zona del ponte di Genova con CAI Bolzaneto e CAI Sampierdarena

La parete mobile per l'arrampicata, in occasione delle festività natalizie, è stata posizionata al limitare della zona rossa e ha coinvolto molti giovani e giovanissimi.

Una ragazza in azione

31 dicembre 2018 - In concomitanza con le manifestazioni per le festività natalizie organizzate dal Municipio V Valpolcevera, il CAI Bolzaneto ed il CAI Sampierdarena hanno messo a disposizione del pubblico una parete mobile di arrampicata dell’altezza di oltre 7 metri.

La località scelta per l’allestimento ha un forte valore simbolico per la città: la palestra è stata posizionata al limitare della “zona rossa” venutasi a creare dopo il tragico crollo del Ponte Morandi.

Numerosi giovani e giovanissimi hanno voluto provare l’emozione di scalare in assoluta sicurezza, assistiti dagli istruttori delle sezioni CAI coinvolte, in un’atmosfera di festa e partecipazione.

Oltre al Comune di Genova ed al Municipio V Valpolcevera, hanno collaborato alla riuscita dell’evento l’Alpha Group della Protezione Civile, che si è occupato del trasporto della parete artificiale, la Scuola di Arrampicata e Alpinismo “Ennio Dallagiacoma” del CAI ULE ed il Soccorso Alpino e Speleologico.

CAI Bolzaneto

Segnala questo articolo su:


Torna indietro