Leggimontagna 2020: ancora aperti i termini per la presentazione delle opere letterarie

C'è tempo fino al 31 maggio per la consegna delle opere, mentre per gli inediti la scadenza è il 30 giugno. Fine settembre è il termine per i video per il concorso "Cortomontagna".

Leggimontagna 2019

19 maggio 2020 - Narrativa, saggistica, racconti inediti. Generi diversi per declinare un elemento sostanziale comune: la montagna. Le opere letterarie ispirate allo spirito alpino sono le protagoniste del premio Leggimontagna, consolidato appuntamento culturale giunto quest’anno alla 18^ edizione.

L’evento è organizzato dall’ASCA, Associazione delle Sezioni CAI di Carnia - Canal del Ferro - Val Canale, in collaborazione con l’UTI della Carnia, il Consorzio BIM Tagliamento, con il contributo e la partnership di prestigiosi Enti e Istituzioni.

Leggimontagna 2020 conferma il format ormai collaudato e invita editori e scrittori a presentare le proprie produzioni alla segreteria organizzativa purché la pubblicazione sia avvenuta a partire da gennaio 2018. La scadenza per la consegna delle opere è il 31 maggio 2020. Per quanto riguarda gli inediti, ogni autore può partecipare con un solo testo, che deve pervenire entro il 30 giugno 2020 secondo le modalità previste dal regolamento. Il mondo della montagna, nella sua accezione più vasta esaltata dalle parole, la regola fondamentale da rispettare.

Anche per la 18^ edizione di Leggimontagna, la Fondazione Dolomiti UNESCO cofinanzierà, con ASCA, il Premio Speciale “Dolomiti Patrimonio Mondiale UNESCO - Leggimontagna”. L’opera di saggistica che si aggiudicherà il Premio Speciale dovrà documentare la consapevolezza delle comunità rispetto agli eccezionali valori universali riconosciuti da UNESCO e la capacità di una conservazione attiva del territorio, oltre a riflettere le finalità e la filosofia di azione della Fondazione stessa. A valutare i lavori è preposta una giuria apposita per ciascuna sezione, composta da figure di spicco del giornalismo, della letteratura, delle scienze sociali, delle arti visive e dell’alpinismo. In autunno, il momento clou, con le premiazioni.

Disponibile on line anche il regolamento di Cortomontagna, la sezione del premio dedicata ai cortometraggi giunta quest’anno alla 6^ edizione. Anche i video devono incentrarsi sul tema della montagna interpretata da diversi punti di vista e raccontata con le immagini in movimento, secondo il linguaggio proprio di ogni regista. Quindici minuti la durata massima dei filmati, realizzati da appassionati che si vogliano cimentare con l’espressione di un’idea e la trasmissione di un messaggio.

Avremo modo di riparlarne, c’è tempo fino al 30 settembre per la consegna delle opere, che verranno valutate dalla giuria presieduta dal direttore della fotografia Dante Spinotti.
Tutte le informazioni e i regolamenti completi di Leggimontagna e Cortomontagna 2020 sono disponibili su www.leggimontagna.it.

Oltre ai concorsi ormai tradizionali, Cortomontagna in tempo di Corvid-19 ha lanciato l’iniziativa “La montagna alla finestra” sostenuta dal Presidente della giuria Dante Spinotti. Non ci sono regole: chiunque può raccontare con video-immagini il mondo delle Terre Alte in questo periodo di sospensione temporale, o nel periodo successivo che sta iniziando. Non occorre essere registi esperti, sarà sufficiente documentare un pensiero, un punto di vista “di montagna” con una semplice ripresa video dal cellulare, anche senza montaggio. Non dimenticando però la protagonista: la montagna in tutte le sue sfumature. I video saranno pubblicati e commentati sui social del premio.

L’invito è stato esteso a diverse realtà di montagna con un tam tam alpino, work in progress come siamo costretti a vivere questi giorni.
Aggiornamenti e informazioni sulle iniziative sono pubblicati sulle pagine Facebook, Twitter e Instagram del premio. Si segnala la recentissima apertura del canale YouTube.

Comunicato Leggimontagna

Segnala questo articolo su:


Torna indietro