Lorenzo Franco Santin lungo il Sentiero Italia: il commento dai Nebrodi

16 giorni di viaggio per il ventisettenne socio CAI Pordenone partito dalla Sardegna che commenta entusiasta, nonostante fatica e dolorini: “vedo troppe cose belle”.

Lorenzo Franco Santin dai Nebrodi

21 aprile 2017 - “Giorno 16, gli occhi sono gonfi non per la stanchezza, non per il freddo, non per l'aver dormito poco e non bene. Sono gonfi perché vedono troppe cose belle. Sono gonfi di cose belle!! Basta me ne torno a casa... A piedi”.

Così ha scritto ieri sul proprio profilo Facebook Lorenzo Franco Santin, il ventisettenne di Azzano Decimo (PN) in cammino sul Sentiero Italia con il supporto del CAI. Lorenzo, Socio CAI Pordenone, è partito da Santa Teresa di Gallura in Sardegna e ora si trova sui Nebrodi in Sicilia. Destinazione finale Trieste.

Il suo entusiasmo vale ancora di più considerando che arriva dopo una giornata non semplice, come apprendiamo sempre da Facebook: “il giorno 16 l'ho passato attraversando i Nebrodi dove ho trovato temperature molto basse. Una giornata lunga per i dolori alle articolazioni e il freddo. Ma a fine giornata ho trovato un riparo”.

Red

Segnala questo articolo su:


Torna indietro