Nuova edizione per la rassegna "CineMontagna" a Cavriago (RE)

In programma due film: "Oltre il confine. La storia di Ettore Castiglioni" (17 maggio) e "L'ultima discesa" (31 maggio). Organizzano i "Cani Sciolti" di Cavriago e il Geb Cai Val d'Enza (Sottosezioni CAI Reggio Emilia).

La locandina della rassegna

11 maggio 2018 - Ritorna a Cavriago la rassegna CineMontagna, dedicata ai film di alpinismo, montagna ed esplorazione. La rassegna, che ogni anno raccoglie sempre un grande successo di pubblico, è organizzata dalle Sottosezioni del Cai "Cani Sciolti" di Cavriago e Geb Cai Val d'Enza, con il patrocinio del Comune di Cavriago e della Multisala Novecento. Sede di CineMontagna 2018 sarà la Multisala Novecento (Sala Rossa) di Cavriago (RE) in via del Cristo 5. In programma due serate: il 17 maggio, alle 21:15, con il film "Oltre il confine. La storia di Ettore Castiglioni", e il 31 maggio, sempre alle 21:15, con "L'ultima discesa". L'ingresso alle proiezioni è libero.

Particolarmente significativa la figura e la vicenda umana e alpinistica di Ettore Castiglioni. Grande alpinista ma spirito inquieto e solitario, Castiglioni trovò una nuova ragione di vita accompagnando al confine svizzero profughi ed ebrei in fuga dalla guerra. La ricerca di una libertà assoluta lo guiderà anche nella sua ultima misteriosa impresa, sulla quale lo scrittore Marco Albino Ferrari cerca di fare luce. Nel toccante documentario di Andrea Azzetti e Federico Massa la vicenda di Ettore Castiglioni (1908-1944) rivive attraverso le parole del suo diario. Da giovane dandy di buona famiglia, inquieto e solitario, amante dell’arte e della musica, a soldato e poi partigiano che si adoperò per portare in salvo sul confine svizzero profughi ed ebrei.

Un viaggio sospeso tra passato e presente in cui Marco Albino Ferrari (curatore dell’edizione critica dei Diario di Castiglioni) raccoglie testimonianze e documenti, e cerca di far luce sulla misteriosa morte dell’alpinista. Il diario si ferma al marzo del 1944. Degli avvenimenti successivi Castiglioni non ha voluto lasciare traccia. Entrato in Svizzera con un passaporto falso è arrestato a Maloja, e privato degli abiti e degli scarponi è rinchiuso in una stanza dell’Hotel Longhin. Durante la notte si cala dalla finestra e affronta il ghiacciaio del Forno avvolto in una coperta. Il suo corpo assiderato sarà ritrovato pochi metri entro il confine italiano. Cosa lo spinse a tentare una fuga impossibile? E quale missione aveva da compiere in Svizzera? I motivi profondi del suo gesto sembrano richiamarsi a un’idea romantica di alpinismo e a un bisogno di libertà assoluta.

"L'ultima discesa" è un "survival thriller" del 2017, diretto da Scott Waugh, con protagonisti due grandi attori, Josh Hartnett e Mira Sorvino. E' uscito nelle sale l'8 febbraio 2018. Il film segue le vicende realmente accadute al giovane olimpionico di hockey Eric LeMarque, interpretato da Josh Hartnett. Mira Sorvino interpreta la madre di Eric, impegnata fino alla fine nel suo salvataggio, contro ogni analisi razionale e il parere dei soccorritori. La vicenda di Eric è una lotta contro il tempo, un’uscita in snowboard tra le montagne dell’High Sierra in California dove si trova a dover lottare per la sopravvivenza in condizioni climatiche estreme, in una natura ostile di fronte alla quale anche un atleta, seppur dipendente dalle droghe, rischia di non poter fare altro che cedere. Una vicenda definita dalla rivista People, "una delle storie di sopravvivenza migliori degli ultimi 20 anni".

CAI Reggio Emilia

Segnala questo articolo su:


Torna indietro