Online il catalogo 2018 del Trento Film Festival 365

In crescita i dati del tour in Italia: tra l’edizione dello scorso anno e quella appena conclusa sono stati presentati 400 proiezioni in 115 città, comprese le isole, coinvolgendo 265 realtà partner, tra cui molte Sezioni CAI.

Il pubblico dell'edizione 2018 del festival

7 giugno 2018 - Dopo il grande successo di pubblico della 66. edizione del Trento Film Festival che, tra proiezioni al cinema, eventi e mostre, ha registrato la partecipazione di oltre 75 mila spettatori, la rassegna internazionale dedicata al cinema di montagna, esplorazione e avventura, inizia il tour 2018 in Italia con il circuito “Trento Film Festival 365” (conosciuto anche con l’acronimo TFF 365).

«I dati di frequentazione del festival – ha spiegato la direttrice della kermesse, Luana Bisesti - dimostrano come la nostra rassegna sia sempre più popolare in tutta Italia e questo risultato è stato raggiunto negli anni grazie anche alle iniziative del “Trento Film Festival 365”, colonna portante della manifestazione, paragonabile a un vero e proprio “festival in tour”, con proiezioni durante l’intero arco dell’anno, realizzate in collaborazione con le sedi territoriali della SAT, del CAI, enti e associazioni, nelle diverse regioni italiane e anche all’estero. Nel periodo compreso tra l’edizione dello scorso anno e quella appena conclusa sono state organizzate 400 proiezioni, in 115 località italiane, comprese la Sicilia e la Sardegna, coinvolgendo 265 partner, tra enti e altre rassegne cinematografiche».

Sul sito del festival (www.trentofestival.it) è pubblicato il catalogo online del TFF 365 che mette a disposizione i 30 film che hanno riscosso nell’ultima edizione e nelle precedenti un particolare successo di pubblico.

«Il catalogo TFF 365 è in continuo aggiornamento e rimarrà online fino all’edizione del prossimo anno, dopo la quale sarà arricchito con i titoli dell’edizione 2019 – ha aggiunto Luana Bisesti - offre una selezione dei migliori film a concorso e non, coprendo i diversi temi trattati dalla manifestazione e che hanno sempre come sfondo la montagna: dall’alpinismo, dall’esplorazione, dalla tutela dell’ambiente, ai temi dell’inclusione sociale, argomento questo sempre più sentito anche nelle cosiddette “terre alte”».

Enti ed associazioni, pubblici o privati, sezioni della SAT o del CAI interessate ad organizzare delle proiezioni, oltre a potere scegliere i film dal catalogo TFF 365, possono contare anche sulla consulenza del festival che diventa, in questo senso, un vero e proprio divulgatore culturale.

Comunicato Trento Film Festival

Segnala questo articolo su:


Torna indietro