Parco Nazionale Gran Paradiso: 95 anni all’insegna della tutela della natura

Il più antico Parco italiano spegne quest’anno 95 candeline e festeggia anche i 70 anni dell’istituzione del Corpo di Sorveglianza, i responsabili della protezione della natura dell'area protetta.

I Guardaparco del PNGP

8 novembre 2017 - Il Parco Nazionale Gran Paradiso si prepara a celebrare due importanti traguardi: il primo è il  70ennale di istituzione del Corpo di Sorveglianza, formato dai guardaparco, 7 decenni di attività di ricerca, lotta al bracconaggio e tutela della natura nelle valli del Parco: migliaia di chilometri macinati con passione e fatica fra le montagne piemontesi e valdostane per salvaguardare uno degli ambienti più belli delle Alpi, per monitorare lo stato di salute dell’area protetta, controllare la fauna selvatica e i suoi comportamenti, contribuire alle attività di ricerca scientifica ma anche di educazione ambientale e di supporto ai turisti e alle comunità locali.
Tante attività, tanta fatica e, fortunatamente, anche molte soddisfazioni per le donne e gli uomini del Corpo di Sorveglianza, diretti eredi delle Guardie Reali che si sono occupate della Riserva Reale di caccia del sovrano a partire dal lontano 1856, prima della nascita del Parco del 1922.

È Italo Cerise, Presidente dell’Ente Parco a sottolineare l’importanza del ruolo dei guardaparco e delle celebrazioni in programma per il settantennale: “Un Corpo formato da uomini e donne che in questi settanta anni ha dato molto al Parco non solo in termini di dedizione, impegno e professionalità, ma anche in termini di vite umane e questo deve essere ricordato da tutti. Celebrare un anniversario significa innanzitutto rendere omaggio alla memoria di queste straordinarie persone e a tutti quelli che hanno fatto parte del Corpo di Sorveglianza con orgoglio e consapevolezza di aver svolto una professione speciale, in un contesto particolare a difesa e valorizzazione di un bene comune di straordinaria bellezza”.

Ma il 2017 è un anno importante anche perché il Parco più antico d’Italia compie 95 anni: un traguardo importante, all’insegna della protezione della natura e dello sviluppo sostenibile per un territorio caratterizzato da un elevato grado di biodiversità, che lancia i grandi festeggiamenti che si terranno nel 2022, in occasione del compimento del primo secolo di vita del Parco.

Per celebrare le due ricorrenze, il Parco ha in programma una 2 giorni ricca di eventi: l’8 e 9 dicembre 2017 a Ceresole Reale i visitatori potranno seguire i Guardaparco nel corso delle loro attività, tra le quali il monitoraggio della fauna, assistere ad un concerto di piano a quattro mani, degustare i prodotti a Marchio di Qualità e vedere in anteprima il nuovo filmato dedicato alla Sorveglianza del Parco.

Clicca qui per il programma completo.

Comunicato Parco Nazionale Gran Paradiso

Segnala questo articolo su:


Torna indietro