Per il Cai di Romano di Lombardia sarà un 2020 indimenticabile

Saranno celebrati i 50 anni dalla fondazione di questa sezione bergamasca con una serie di eventi dal 17 gennaio al 18 dicembre

3 gennaio 2020 - Compie cinquant’anni nel 2020 il Cai intitolato al dottor Carlo Moretti a Romano di Lombardia in provincia di Bergamo. Un anno speciale per il quale è stato creato anche un logo ad hoc (vedi immagine). Un anno che inizierà il 17 gennaio, con la consegna della maglia celebrativa.
Poi il 15 marzo insieme alle altre sezioni e sottosezioni del Cai di Bergamo sarà organizzata una salita al Monte Barbarossa. Un omaggio alla tradizione scialpinistica della sezione ormai cinquantenne. Il 23 maggio è previsto un AperiCai per festeggiare il compleanno del Club Alpino Italiano di Romano di Lombardia. Appuntamento in piazza Roma e a seguire conferenza nel palazzo dei Muratori, per parlare delle imprese di questi cinquant’anni di storia.
L’estate spazio alla memoria. Il 14 giugno alla Salita ai Campelli saranno ricordati in una Messa i soci scomparsi. Escursione al Monte Pasubio il 26 luglio, ricordando anche la guerra che fu combattuta su queste montagne. Una vera gita di pace lungo una strada segnata da dolorosi ricordi e da 52 gallerie, che ne fecero un vero capolavoro dell’ingegneria militare. I più esperti faranno la ferrata Falcipieri percorrendo le gallerie nel ritorno. Per tutti la partenza sarà da Bocchetta Campiglia per arrivare alle porte del Pasubio. Saranno invitate tutte le sezioni e sottosezioni del Cai Bergamasche.
Una due giorni è prevista tra il 5 e il 6 settembre. Il weekend sarà segnato da eventi dedicati ai giovani.  Organizzata per il 5 una salita al Passo Serio (eventuale salita anche al Monte Torena). A Romano, località San Rocco, si riuniranno i ragazzi coinvolgendo il Pro. G. ed altre Associazioni con possibilità di pernottare in tenda. Il giorno dopo un gruppo partirà da Valbondione per Romano in bicicletta mentre l'altro gruppo partendo da Bocca di Serio (Montodine) si dirigerà anch'esso a Romano in bicicletta. Tutti si incontreranno a San Rocco per poi dirigersi in Piazza Roma per i festeggiamenti. Saranno coinvolti il comune di Valbondione e Montodine, peraltro già gemellati.
Due ultimi appuntamenti chiuderanno questo 2020 di festeggiamenti. Nell’Oratorio San Filippo Neri il 13 novembre ci sarà un incontro con Silvo Karo (classe 1960). Lo sloveno è una leggenda dell’alpinismo internazionale: ha salito per nuovi itinerari montagne nelle Alpi, Patagonia, fino all’Himalaya; premiato anche nel campo dei documentari e film festival internazionali di montagna. Il 18 dicembre infine festa di chiusura aperta a tutti.

Valerio Castrignano

Segnala questo articolo su:


Torna indietro