Per la prima volta una donna alla Vicepresidenza generale del Club alpino italiano

Lorella Franceschini, 54 anni, iscritta alla Sezione di Bologna, è stata eletta oggi all'Assemblea nazionale dei Delegati CAI a Napoli.

Sx Vincenzo Torti, dx Lorella Franceschini

28 maggio 2017 - Lorella Franceschini è la nuova Vicepresidente generale del Club alpino italiano, eletta oggi a Napoli all'Assemblea nazionale dei Delegati. La Franceschini, 54 anni, iscritta alla Sezione di Bologna, è la prima donna a ricoprire questa carica nella storia del Sodalizio. Prende il posto di Paolo Borciani e si affianca alla Vicepresidenza generale a Erminio Quartiani e Antonio Montani.

“Dopo 154 anni di storia finalmente anche le donne, che sono il 35% dei Soci, sono rappresentate al tavolo della presidenza”, afferma la neo eletta. “Quello con il quale auspico di collaborare è un CAI attivo e vigile che si rimbocca le maniche e che si dà da fare, un CAI fatto di donne e di uomini che portano avanti e concludono gli impegni che si assumono, un CAI dove la dirigenza lavora per dare risposte concrete al territorio”.

Socia da trent’anni e da sempre innamorata della montagna, Lorella Franceschini si è dapprima titolata come Istruttore di alpinismo, poi si è impegnata come Presidente di commissione e infine come Consigliere centrale.

Per il Presidente generale Vincenzo Torti “quella di oggi è certamente una giornata storica per il CAI, che, con l'elezione di Lorella Franceschini, ha finalmente portato ai vertici del Sodalizio, idealmente e non solo, tutte le nostre Socie. Socie che già nei nostri ambiti sezionali e regionali, così come nel mondo dell'alpinismo, da molto tempo esprimono le loro capacità e qualità”.

A Napoli sono intervenuti 282 delegati con 502 deleghe, per un totale di 784 voti a rappresentare 326 Sezioni di tutta Italia in assemblea. Alla Franceschini sono andati 436 voti.

Clicca qui per vedere le foto

Comunicato Club alpino italiano

Segnala questo articolo su:


Torna indietro