“Prealpi Trentine Occidentali”: al Muse di Trento la presentazione della guida della Commissione sentieri SAT

Il volume è composta da 496 pagine, 250 sentieri descritti, 45 rifugi e bivacchi, 400 foto, 20 escursioni consigliate, 320 punti di interesse descritti e 40 tavole cartografiche. Presentazione oggi alle 18.

La foto di copertina

12 giugno 2018 - Dopo migliaia di chilometri percorsi, itinerari e luoghi descritti, con “Prealpi Trentine Occidentali” si completa il piano editoriale dei 6 volumi di “... per sentieri e luoghi SUI MONTI DEL TRENTINO”.

Un’opera iniziata nel 2012 e portata ora a termine, con crescente entusiasmo, grazie alla proficua collaborazione fra la Società degli Alpinisti Tridentini e la Casa Editrice Euroedit.

E definirla semplicemente una guida è forse riduttivo, Prealpi Trentine Occidentali infatti si compone di 496 pagine in brossura cucita con copertura olandese, 250 sentieri descritti, 45 rifugi e bivacchi, 400 foto, 20 escursioni consigliate, 320 punti di interesse descritti, 40 tavole cartografiche scala 1:40.000.

La sua realizzazione ha comportato il coinvolgimento di oltre duecento persone che operano entro la SAT nelle commissioni tecniche, nelle sezioni, ma anche di volontari esterni, autorevoli professionisti ed esperti di settore, che hanno contribuito in modo determinante alla redazione dei sei volumi che compongono l’intera opera.

Come nei precedenti volumi, per una più ampia conoscenza e valorizzazione del patrimonio sentieristico del territorio qui considerato, anche in questo ultimo lavoro editoriale, oltre ai 185 sentieri curati dalla SAT, sono stati selezionati e descritti numerosi altri itinerari, che si sviluppano entro il territorio provinciale, ma curati da soggetti diversi, e pure quelli che, da fuori provincia, si connettono alla rete escursionistica del Trentino.

Nel corposo capitolo del libro da titolo “Inquadramento generale” il lettore trova poi una serie di informazioni tematiche, che introducono agli aspetti geografici, naturalistici, paesaggistici, storici, sociali, che rappresentano e caratterizzano il territorio considerato. Seguono le schede di sintesi sui lunghi itinerari escursionistici, il capitolo riguardante rifugi, bivacchi e altri punti di appoggio, l’almanacco toponomastico con circa 320 località scelte e proposte per il loro interesse tematico o semplicemente per la curiosità che suscitano. Sono inoltre descritte 20 escursioni consigliate. Le tante informazioni messe a disposizione ci auguriamo contribuiscano a conoscere meglio anche questo settore del Trentino, da percorrere a passo lento, per apprezzarne anche gli angoli più nascosti e finora meno considerati, nella speranza che dalla conoscenza cresca la consapevolezza del valore del grande patrimonio di cui disponiamo, per poter essere goduto, ma anche e soprattutto rispettato.

La oresentazione è in programma oggi alle 18 al MUSE di Trento

Comunicato SAT

Segnala questo articolo su:


Torna indietro