Proseguono con grande intensità le attività della Sezione di Popoli del Club alpino italiano

Tra l'"Altra neve", il rapporto con il FAI, gli incontri culturali e le escursioni della neonata Sottosezione di Torre de' Passeri, il 2016 della Sezione è iniziato e continua con grande intensità.

21 marzo 2015: la Sezione festeggia i 30 anni

Proseguono con grande intensità le attività della Sezione di Popoli del Club Alpino Italiano, e ci parlano di un impegno di sostanza sia in chiave culturale e di tutela della montagna sia in vagabondaggi sulla montagna. Si parte giovedi 17 marzo 2016 con il Presidente della Sezione Claudio Di Scanno invitato dal Parco Nazionale della Majella a Caramanico Terme con una relazione sui temi dell'escursionismo evoluto come proposta per la frequentazione della montagna all'interno dell'Educational “L'Altra Neve”, per poi passare al sabato 19 marzo con la prima Giornata mondiale dell'Ambiente promossa dal FAI Fondo Ambiente Italiano.

L'appuntamento avrà uno sviluppo ulteriore anche nella giornata del 20 marzo, nella quale la Sezione di Popoli è impegnata con le sue Commissioni sezionali Escursionismo e Tutela dell'Ambiente Montano ma soprattutto con i suoi giovani soci e studenti del locale Liceo Scientifico (partecipanti al progetto pluriennale CAI e Giovani) che guideranno i partecipanti alle Giornate FAI su due itinerari specifici: da Popoli al Castello Cantelmo, sovrastante la cittadina abruzzese, e quindi al Centro del Lupo del Corpo Forestale dello Stato situato in località Impianezza, alle pendici della catena del Morrone e alle falde del Monte Rotondo.

Sempre nel pomeriggio di sabato 19 marzo incontro con Armando Lanoce, componente la CCE Commissione Centrale per l'Escursionismo, invitato per un incontro con gli allievi ASE della Sezione impegnati nel tirocinio quali futuri Accompagnatori Sezionali di Escursionismo e guidati sia dall'ANE Carlo Diodati (già Presidente della CCE) sia dallo stesso AE Claudio Di Scanno, ma rivolto anche ai  soci del Consiglio Direttivo e delle Commissioni tecniche sezionali, sul tema generale “Ruolo e funzioni dell'Accompagnatore di Escursionismo nelle Sezioni del Club Alpino Italiano”, uno specifico approfondimento della figura dell'Accompagnatore CAI volano dell'attività sezionale.

Domenica 20 marzo, alla seconda giornata con il FAI si aggiunge anche la prima, “storica” escursione programmata dalla neonata Sottosezione di Torre de' Passeri del CAI di Popoli: una uscita nella terra dei Tholos, alle pendici della magica Majella, segni di un passato dalle grandi significanze storico-culturali legate alla vicenda e alle trasformazioni delle terre alte abruzzesi.

Insomma un impegno a più livelli che indica anche i risultati di un investimento sui giovani, sugli Accompagnatori, sulle relazioni positive e propositive, di interlocuzione tra il CAI di Popoli, gli Enti quali il Parco della Majella e il Comune di Popoli, una grande associazione come il Fondo Ambiente Italiano e le altre associazioni culturali del territorio, oltre alla nascita della Sottosezione di Torre de' Passeri, un valore aggiunto e di sostanza all'intero contesto sezionale proiettato verso il futuro!

Claudio Di Scanno
Presidente CAI Popoli

Segnala questo articolo su:


Torna indietro