"Radici liquide": Elisa Cozzarini presenta il suo libro al CAI Crema

Il libro è un viaggio inchiesta sui torrenti alpini, dal Piemonte al Friuli Venezia Giulia, a rischio di captazione per le mini centraline idroelettriche. Appuntamento in Sezione il 27 settembre 2018.

La locandina dell'incontro

14 settembre 2018 - La sezione del CAI di Crema organizza, giovedì 27 settembre presso la sede della sezione in via F. Donati 10 a Crema, un incontro con la scrittrice e giornalista Elisa Cozzarini, che presenta il suo ultimo libro Radici liquide. L'appuntamento rientra all'interno delle iniziative Gli incontri culturali (Le criticità).

Il libro è un viaggio inchiesta sui torrenti alpini, dal Piemonte al Friuli Venezia Giulia, liberi di scorrere naturalmente, a rischio di captazione per alimentare le mini centraline idroelettriche. Una scelta, quella di utilizzare i torrenti di alta quota ancora liberi per incrementare la produzione di energia elettrica, che non ha nessun valore di incremento reale di produzione di energia e che non è sostenibile sul piano economico se non grazie agli incentivi che sono stati introdotti in questi anni.

E sono proprio questi incentivi che di fatto fanno da spinta agli interessi di pochi con la conseguenza di privatizzare un bene pubblico. Si cancellano spazi naturali di vitale importanza per l'ecosistema ma anche per la fruizione umana. E' ormai evidente che in quasi tutte le valli alpine i torrenti vengono irrigimentati, incanalati in condotte che sottraggono anche alla nostra vista la bellezza dello scorrere tumultuoso, impetuoso delle acque dei torrenti.

In questo modo, diversi tratti dei torrenti, nonostante l'obbligo di rispettare il DMV "Deflusso minimo vitale", divengono spazi morti sia per le specie vegetali che animali, creando condizioni di criticità anche sotto gli aspetti idrogeologici.

Il libro racconta e testimonia l'impegno e le iniziative che gruppi di cittadini, associazioni, enti pubblici hanno condotto in questi anni in difesa del proprio territorio, per difendere un bene che è pubblico "di tutti".

CAI Crema

Segnala questo articolo su:


Torna indietro