Sara Pfeifhofer vince il 5° Concorso fotografico del CAI in omaggio a Mario Rigoni Stern su “Uomini, boschi e api. La montagna e il lavoro dell’uomo”

Primo premio alla foto in bianco e nero "Preparativi per la fredda stagione, tra schegge e fatiche". Fino al 6 gennaio 2019 ad Asiago allestita la mostra con gli scatti partecipanti.

La mostra ad Asiago

3 gennaio 2019 - Nella bella cornice del capoluogo dell’Altopiano, Asiago, ancora privo di neve ma graziosamente addobbato per le festività natalizie, il pomeriggio del 27 dicembre 2018 la sala consiliare del Municipio ha ospitato la cerimonia di premiazione del 5° Concorso Fotografico intitolato a Mario Rigoni Stern e organizzato dal Comitato Scientifico Veneto Friulano Giuliano del Club Alpino Italiano insieme al CAI Veneto e al CAI Friuli Venezia Giulia.

Grande partecipazione di pubblico e istituzioni, a conferma dell’ottima riuscita dell’iniziativa. Particolarmente significativa la presenza di Alberico Rigoni Stern, figlio dello scrittore asiaghese.

Quest’anno il tema del concorso è “Uomini, boschi e api. La montagna e il lavoro dell’uomo”, con chiaro riferimento a un noto libro dello scrittore. Numerose le opere presentate da vari fotografi.

La giuria ha attribuito il primo premio alla foto in bianco e nero Preparativi per la fredda stagione, tra schegge e fatiche di Sara Pfeifhofer, con la seguente motivazione: “Immagine di notevole impatto e vivacità dinamica, in cui nella composizione, semplice ma di notevole efficacia, si coglie la fatica del lavoro necessario a garantire la scorta energetica per la stagione invernale e al tempo stesso l’importanza della risorsa costituita dalla foresta”. Il secondo e il terzo premio sono andati rispettivamente a Pecore e Pastori di Gianni Bodini e Attrezzi di Massimo Bolognini.

Per la sezione Giovani, sono stati attribuiti due premi ex aequo a Forma in Forma di Francesco Adragna e Sosta nel bosco, il pastore osserva una pecora del suo gregge di Margherita D’Ambrosio. Inoltre la giuria ha ritenuto di segnalare le seguenti opere: Guido di Nicola Bertasi, Verso sera di Massimo Bolognini, Pastore e pecore sotto la pioggia di Marco Florian e Fioretta di Elisabetta Faccin.

È stato anche presentato il catalogo, contenente le fotografie pervenute ma anche diversi articoli di approfondimento riguardanti il tema del concorso.

Al termine della cerimonia si è proceduto all’inaugurazione della mostra, presso la “Sala delle Tele” dell’Unione montana Spettabile Reggenza dei Sette Comuni, dove resterà fino al 6 gennaio prossimo. In seguito la mostra sarà allestita presso varie sezioni CAI d’Italia e gli altri enti che ne faranno richiesta.
La mostra è visitabile anche sul web al sito del Comitato Scientifico del CAI: www.caicsvfg.it

Tutti coloro che nel prossimo anno visiteranno la mostra potranno esprimere il proprio voto, al massimo per tre delle opere presentate. L’opera fotografica che riceverà il maggior numero di voti da questa “giuria popolare” diffusa sarà premiata con il Trofeo Mario Rigoni Stern. L’assegnazione del trofeo avverrà il 27 dicembre del prossimo anno, sempre presso il Municipio di Asiago.

Giuseppe Borziello
www.caicsvfg.it

Segnala questo articolo su:


Torna indietro