SAT Fondo, le iniziative in vista del Congresso 2015

Il Congresso, in programma il 25 ottobre 2015, sarà incentrato sui più giovani e vedrà una serie di eventi che lo predeceranno, organizzati dalla Sezione.

Raduno di Alpinismo giovanile SAT 2014

Giovedì 30 luglio in teatro (ore 21) a Dambel la Sezione Sat di Fondo organizza la serata «I nostri sentieri», con presentazione del nuovo volume sui sentieri ed i monti del Trentino, curata da Claudio Colpo, della commissione sentieri della Sat, e Andrea Polastri.

Si tratta di uno dei tanti «antipasti» alpinistici che preludono due momenti di notevole importanza: il primo a metà settembre, con due giornate dedicate a Sat e scuola, giovani e montagna, ed il secondo, sicuramente il più importante, a fine ottobre, dato che sarà la sezione Sat di Fondo ad ospitare al Palanaunia il 121° congresso della Società alpinisti tridentini.

«Un congresso che sarà preceduto da una serie di eventi estivi», commenta Andrea Polastri, vicepresidente della Sat di Fondo, che conta 400 iscritti ed è operativa da oltre 140 anni. «Sarà intitolato "Giovani@Montagne: mondi da esplorare", per questo sono promosse una serie di iniziative volte a comprendere il rapporto tra i giovani e la montagna».

La scelta di Fondo come sede del congresso trova qui la motivazione: è stata infatti la sezione locale ad avere «inventato», 35 anni fa, la Sat giovanile, esperienza poi esportata in Trentino prima, ed in tutt'Italia poi. «La scorsa primavera, in previsione di questi eventi, abbiamo coinvolto 500 ragazzi dell'istituto comprensivo, compiendo un sondaggio», spiega Polastri; seguirà un ulteriore approfondimento sul tema. In occasione del dibattito pubblico congressuale, viene anticipato, saranno delineate «nuove linee guida che orienteranno il rapporto tra Sat e giovani negli anni a venire».

A Dambel, si presenta il libro «Per sentieri e luoghi sui monti del Trentino», quarto volume, che riguarda Cevedale, Maddalene e monti d'Anaunia. In presentazione, con questo lavoro, una serie di itinerari, di cui molti inaugurati in occasione della pubblicazione della nuova guida; da quelli alla portata di tutti alle escursioni molto impegnative.

Venerdì 31 luglio nella sala comunale di Ronzone (ore 21) l'alpinista Franco Sartori (istruttore dl Cai) propone «Le mie arrampicate», narrando le proprie avventure dalle Alpi alle Ande. In tutto il mese di agosto, un susseguirsi di eventi: il 5 a Romallo si parla di giovani e montagna, il 6 a Fondo Antonio de Luca insegna il «nordic walking» e a sera Ivan Marches e Marco Romano illustrano la storia della sezione Sat locale; venerdì 7 escursione guidata all'orto botanico curato dalla Sat in compagnia di Renato Bertagnolli , ed a seguire serata culturale con lo stesso su botanica e flora alpina, il 12 a Sarnonico Luca Giupponi illustra le arrampicate estreme nel mondo, mentre il giorno seguente a Fondo Marco Romano tratta «La benemerita famiglia Largaiolli: medici di montagna, da quattro generazioni soci Sat», il 21 a Cavareno Graziella Costazza presenta un film di montagna dedicato ai giovani, il 23 escursione sul sentiero Sat del Mondino.

Il 12 ed il 13 settembre il duplice appuntamento tra montagna, giovani e scuola, mentre dal 16 al 25 ottobre altra serie di eventi collegati al 121° congresso, che domenica 25 ottobre vivrà il momento conclusivo.

Fonte: L'Adige

Segnala questo articolo su:


Torna indietro