Scalare e poi raccontare: Urubko il kazako ci riprova

Dopo “Colpevole di alpinismo”, in libreria “Eccesso di montagna”

Denis in piena azione

Scalare e poi raccontare: per Denis Urubko, testimonial Camp, piccozza e penna vanno da sempre a braccetto. Così, dopo il successo di Colpevole d'alpinismo, vincitore del prestigioso premio ITAS, l’alpinista kazako torna in libreria con Eccesso di montagna: un volume pubblicato da Priuli & Verlucca come il precedente.

UNA RACCOLTA. «Questo libro – spiega Denis – è una raccolta di articoli, racconti e annotazioni scritti in anni disparati. I testi non sono stati modificati rispetto alla stesura originale: tra i primi e i più recenti si nota così un'enorme differenza stilistica. L'idea di base è che grazie ad essi, riuniti in un volume, si produca uno spaccato complessivo del concetto di alpinismo: uno sguardo soggettivo, cronologico, su punti per me significativi. In Eccesso di montagna tutto è legato alle scalate: l'alpinismo è il filo conduttore degli eventi. Spero che ai lettori italiani non risulti indifferente questo sguardo sulle cose attraverso il prisma delle montagne».

PIOLET D’OR. Salitore di tutti i quattordici Ottomila senza ossigeno supplementare, autore di incredibili prime ascensioni sul Broad Peak, sul Manaslu e sul Cho Oyu e delle prime invernali, insieme a Simone Moro, del Makalu e del Gasherbrum II, senza dimenticare le sue innumerevoli scalate sui colossi dell'ex Unione Sovietica tra cui una grandiosa via nuova sul Pik Pobeda, Denis Urubko ha ricevuto a Seoul (Corea del Sud) il Piolet d'Or Asia alla carriera: l'ennesimo premio per una bacheca già piena, in cui figura anche il Piolet d'Or 2010 per l'impresa sulla parete sudest del Cho Oyu.

LE SUE CONFERENZE. Da non perdere le conferenze che Denis tiene in Italia a inizio anno: lo si può incontrare venerdì 4 gennaio 2013, rispettivamente alle 18 e alle 21, a Bardonecchia e a Sauze d'Oulx (TO). Per restare aggiornato sulle imprese di Denis Urubko, visita il suo sito: www.urubko.blogspot.it

Segnala questo articolo su:


Torna indietro