Tutela dell'ambiente e fruizione sostenibile: siglata la collaborazione tra Parco Regionale Sirente Velino e CAI Abruzzo

L'intesa prevede la proposta di soluzioni ai problemi più delicati legati alla frequentazione e alla fruizione turistico-sportiva di zone sensibili e di particolare valore biologico-paesaggistico. Il CAI si impegnerà nel monitoraggio dei sentieri.

La firma dell'intesa

3 gennaio 2019 - È stato firmato ieri, presso la sede del Parco a Rocca di Mezzo, un Protocollo di collaborazione tra  l’Ente Parco Regionale Sirente Velino e il CAI Abruzzo.
Un importante documento che parte dalla necessità di tutelare la fragilità dell’ambiente montano, attraverso attività mirate che sviluppino una sempre più consapevole fruizione del territorio.

Ad apporre la firma il Commissario del Parco, Igino Chiuchiarelli, l’Assessore regionale ai Parchi e Riserve, Lorenzo Berardinetti e il presidente Gruppo Regionale Abruzzo del Club Alpino Italiano, Gaetano Falcone.

Il Commissario ha sottolineato, dopo un rapido resoconto sulle attività realizzate e sui programmi futuri, l'importanza dell'apertura dell'Ente verso le attività realizzate all'interno del territorio, sia esse sportive, ricreative, promozionali che producano effetti di valorizzazione e siano compatibili con l'ambiente e con habitat e specie.

La collaborazione tra le parti mirerà, attraverso l’istituzione di un apposito gruppo di lavoro, ad analizzare e proporre soluzioni ai problemi più delicati legati alla frequentazione e alla fruizione turistico-sportiva di zone sensibili e di particolare valore biologico-paesaggistico, come quelle ricomprese nel Parco. Contribuirà a far conoscere le esigenze e le aspettative di un vasto settore di frequentatori animati da un chiaro e inequivocabile scopo di tutela in sincronia con gli obiettivi del Parco stesso. In ultimo sancisce l'importante supporto che il CAI darà all'ente per meglio conoscere lo stato di salute dei sentieri (presenza di fenomeni erosivi, frane, dissesti vari, che possono pregiudicare la conservazione della biodiversità e la sicurezza dei tracciati) e  per la protezione delle imponenti risorse naturali che ricadono nel territorio del Parco.

L'Assessore Berardinetti si è soffermato sull'importanza del coinvolgimento delle eccellenze territoriali per una governance di efficacia e si è congedato assicurando l'impegno della Regione Abruzzo verso il Parco e verso il sostegno alle attività previste dal Protocollo.

Il Presidente del GR Abruzzo ha illustrato le fasi preparatorie che hanno visto insieme il Parco Regionale e il CAI GR Abruzzo e che  vedrà quindi le due realtà formalizzare un rapporto di reciproca collaborazione. Il Presidente del GR ha assicurato la collaborazione delle Sezioni e delle Sottosezioni CAI, vere artefici delle attività sul territorio.

Era presente il Presidente della Sezione CAI dell'Aquila Vincenzo Brancadoro, il Reggente della Sottosezione Altopiano delle Rocche Marco Morante, il Reggente Sottosezione di Celano Giuseppe Ruscio e Soci della Sezione e delle Sottosezioni.

Comunicato CAI Abruzzo 

Segnala questo articolo su:


Torna indietro