Sull'escursionismo slow la plenaria dei Seniores del Triveneto a Treviso

Il 15 ottobre 2018, 50 rappresentanti di oltre 20 gruppi di Veneto, Friuli Venezia Giulia e Alto Adige hanno discusso anche della necessità di una comunicazione più snella, per favorire così le iniziative intersezionali.

L'incontro di Treviso

22 ottobre 2018 - I seniores una realtà in continua crescita anche nel Triveneto. Una crescita che segue parallelamente l'allungamento della vita media in Italia e che si manifesta  anche nel CAI, dove gli ”over 60” rappresentano il 20% dei soci a livello nazionale ed ancor di più nel Nordest.

I seniores hanno un'esigenza di escursionismo ed un approccio alla montagna diverso e più ”slow” di altri gruppi del nostro Sodalizio. Un approccio, il nostro, che non considera il gesto atletico, l'importanza di arrivare in cima in velocità, ma preferisce dare valore aggiunto agli aspetti naturalistici, storici, antropologici che offre la montagna; aspetti che richiedono di fermarsi ogni tanto a osservare il territorio, il paesaggio.

Per confrontarci su queste tematiche e sul modo più idoneo di organizzare le proprie escursioni (non ”gite” per carità!), una ventina di Gruppi Seniores di Veneto, Friuli Venezia Giulia e Alto Adige si sono incontrati a Treviso il 15 ottobre 2018.

Il Gruppo di Lavoro interregionale, coordinato da Elio Candussi, in collaborazione con Pietro Artuso, Paola Cavallin e Maurizio Carbognin, ha esposto l'attività svolta nell'ultimo biennio e gettato le basi per un futuro di collaborazione tra i singoli Gruppi e le varie Sezioni CAI.

I circa 50 seniores presenti hanno espresso l'esigenza di una più snella comunicazione orizzontale, di comuni prassi organizzative e di una coordinata formazione specifica, soprattutto in relazione ai numerosi neofiti della montagna che si iscrivono al CAI.
Le riflessioni emerse durante il vivace dibattito saranno di stimolo per quelle Sezioni CAI che sono ancora prive di gruppi seniores e aperte alla collaborazione, favorendo così anche le iniziative intersezionali.

Elio Candussi

Segnala questo articolo su:


Torna indietro