Terzo appuntamento con i ragazzi dell'istituto comprensivo San Giovanni Bosco per il CAI Isernia

Domenica 17 novembre i ragazzi sono stati accolti nella sede sezionale, con focus su botanica e orientamento, il tutto con spunti alle escursioni già svolte dagli alunni.

L'impegno di due giovanissime

26 novembre 2019 - Domenica 17 novembre si è tenuto il terzo appuntamento del CAI Isernia con i ragazzi dell'istituto comprensivo San Giovanni Bosco.
Questa volta l'incontro si è svolto presso la nostra Sezione CAI ed è stato puramente teorico. Con il nostro Socio Antonio Ceglie, esperto in botanica, gli alunni hanno analizzato la "piramide alimentare", l'importanza delle piante, il concetto che tutto ciò che mangiamo proviene dalle piante. Poi si è passati alla fase di realizzazione dell'erbario.

Ogni ragazzo ha disposto le foglie o fiori raccolti durante le nostre escursioni su di un album, classificandoli per specie e altitudine. Bisogna dire che questa fase ha fatto viaggiare con la fantasia i ragazzi: ricordavano con piacere
le giornate trascorse in montagna, qualche fiore raccolto per colpire qualche ragazzina, tutte istantanee che in quel momento hanno attraversato le loro testoline.

Torniamo alla realtà con la lezione tenuta dal nostro Presidente di Sezione, Claudio Brillante, esperto topografo, qui i ragazzi si sono cimentati con cartina e bussola nell'atrio della Sezione, ponendo gli strumenti a terra per orientare cartina e bussola nella direzione giusta, il calcolo dell'azimut.

Il Presidente ha fatto visionare anche delle slide, così da spiegare l'orientamento attraverso la natura, con l'esempio del muschio sugli alberi o la neve residua indicano il Nord, mentre le rocce pulite e asciutte il Sud. Altro argomento il GPS (significato dell'acronimo, funzionamento e utilizzo), lezione che naturalmente ha catturato i ragazzi, esperti come tutti i loro coetanei del mondo tecnologico.

Il prossimo appuntamento sarà con l'inaugurazione del Sentiero del Trentennale della Sezione. Che dire, siamo fiduciosi che "piccoli CAIni crescono", questo grazie anche alla collaborazione con le scuole, da parte nostra c'è tutto l'impegno perché ciò avvenga.

Ostam Onc
Matilde Di Domenico
CAI Isernia

Segnala questo articolo su:


Torna indietro