Kit anti Covid, il Presidente generale Vincenzo Torti ha visitato lo stabilimento che produce l'ozonizzatore targato Cai

Durante la visita, il presidente generale Vincenzo Torti ha incontrato le maestranze e i dirigenti dell’azienda Cea Annettoni di Lecco, oltre a visionare la linea di produzione dei generatori Ozonext

30 giugno 2020 - Il modello Ozonext Defender 10 è un generatore di ozono che verrà utilizzato per sanificare gli ambienti dei rifugi del Club alpino italiano. Gli ozonizzatori fanno parte del kit che il Cai sta inviando alle strutture. Il generatore è il frutto della collaborazione tra il Cai e l’azienda Cea Annettoni di Lecco. Si tratta di una compagnia leader nel settore degli impianti di saldatura ad arco. Un mix di professionalità e attenzione ai particolari che ha spinto il Club alpino italiano a iniziare una collaborazione per la realizzazione degli ozonizzatori. “Sono contento che abbiamo contribuito in un momento di crisi, a ridare entusiasmo a un’eccellenza come questa”, ha dichiarato il presidente generale Vincenzo Torti durante la visita allo stabilimento, lunedì 29 giugno. “Allo stesso tempo ringrazio l’azienda per aver accettato di modificare i programmi e la sua produzione”, continua Torti

Durante la visita,Torti ha incontrato, insieme al componente della Commissione Centrale Rifugi e Opere Alpine Alberto Pirovano, le maestranze e i dirigenti dell’azienda, oltre a visionare la linea di produzione dei generatori. in un episodio significativo e simbolico, il presidente ha anche apposto l’etichetta che indica la destinazione di uno dei generatori: il rifugio Capanna Margherita sul Monte Rosa. In totale, i generatori sono 350.  310 acquistati direttamente dal Cai e 40 e dalle diverse sezioni regionali. In particolare, grazie a 4 programmi preimpostati e oltre 99 programmi personalizzabili il processo di sanificazione risulta semplice ed immediato. Possono essere programmati i minuti del ciclo oppure i metri cubi della stanza e grazie ad alcuni led colorati e avvisi acustici l'intero processo è guidato in tutte le sue fasi.

Le consegne, organizzate dalla Sede centrale CAI di Milano, sono strutturate su una rete di circa 30 punti di raccolta lungo tutta l'Italia. Quest'ultima è gestita localmente con il prezioso aiuto di Sezioni e Gruppi regionali CAI.

Red

Segnala questo articolo su:


Torna indietro