“Tra Cinema e Natura”: un’alleanza educativa per lo sviluppo sostenibile

I 17 obiettivi dell’Agenda 2030 dell’ONU spiegati attraverso il cinema, in un kit didattico rivolto alle scuole realizzato da Trento Film Festival e Centro per la Cooperazione Internazionale grazie al sostegno del CAI.

17 febbraio 2020 - Una vera e propria alleanza educativa per promuovere i principi e gli obiettivi dell’Agenda 2030, il programma d’azione approvato dall’ONU nel 2015: da queste solide basi nasce il kit didattico “Tra Cinema e Natura”, curato dal Trento Film Festival e dal Centro per la Cooperazione Internazionale, con il sostegno del CAI e con i patrocini di ASVIS – Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile, Iprase e Provincia autonoma di Trento – Agenda 2030.

Il Trento Film Festival è un’officina culturale di narrazione della montagna, delle “terre alte” ed estreme del Pianeta. Grazie alla forza dei linguaggi dell’arte il Festival dal 1952 offre al proprio pubblico uno sguardo globale sulle sfide che l’umanità ha di fronte, sulla crisi climatica mondiale e sulla potenza, talvolta distruttiva, dell’uomo. Per questo motivo ha deciso di raccogliere la sfida dell’Agenda 2030, che riserva un ruolo centrale all’istruzione, considerata al contempo obiettivo e strumento per raggiungere lo sviluppo sostenibile universale.

Dall’incrocio tra l’esperienza del Trento Film Festival nell’ambito del cinema e quella del Centro per la Cooperazione internazionale sull’Educazione alla Cittadinanza Globale, è nato dunque un kit didattico rivolto agli insegnanti interessati a promuovere competenze globali di sviluppo sostenibile attraverso attività e proposte didattiche legate alla visione di film in classe, accompagnata da strumenti che supportano la partecipazione attiva degli studenti.

Il kit didattico propone 17 “lezioni”, quanti sono gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile, e comprendono un film (documentario o corto d’animazione) collegato ad un’attività didattica da svolgere in classe. È possibile inoltre adottare la metodologia CLIL (Content and Language Integrated Learning) selezionando le attività sviluppate in inglese e tedesco, come pure utilizzare la lingua originale del film per favorire l’apprendimento della lingua straniera.

Il kit didattico fornisce una guida e dei suggerimenti che gli insegnanti possono selezionare e adattare in base ai contesti di apprendimento concreti. L’approccio pedagogico utilizzato è quello della teoria dell’apprendimento trasformativo, che mira a sviluppare competenze che permettono agli individui di riflettere sulle loro azioni, prendendo in considerazione il loro attuale e futuro impatto sociale, culturale, economico e ambientale, da una prospettiva sia locale, sia globale.

A completamento della proposta, grazie al prezioso contributo del MUSE – Museo delle Scienze e di APPA (Agenzia per la protezione dell’ambiente della Provincia autonoma di Trento) per alcune lezioni sono possibili ulteriori approfondimenti che l’insegnante potrà proporre alla classe prenotando le attività secondo le indicazioni che si trovano in apertura delle sezioni dedicate ai due enti partner, i quali – insieme alla Fondazione Dolomiti UNESCO – hanno dato un sostegno fondamentale alla realizzazione del kit.

Per l’anno scolastico 2019/2020 il kit sarà disponibile gratuitamente per gli insegnanti che ne faranno richiesta compilando il modulo a questo link.

Trento Film Festival

Segnala questo articolo su:


Torna indietro