Un sentiero per Giulio Giovannini

Un sentiero dedicato all'appassionato di montagna scomparso qualche anno fa

Giulio Giovannini

La SAT di Trento ha deciso di ricordare il socio benemerito Giulio Giovannini, scomparso da qualche anno, dedicandogli un sentiero nella catena del Lagorai.

È di questi giorni infatti la notizia che il sentiero dei Pieroni, contrassegnato dal n° 319 A sarà dedicato all’avvocato morto nel 2005. Giovannini, uomo di legge e di montagna, ha dato molto al Trentino e agli sport della montagna. Un personaggio straordinario con alle spalle un invidiabile curriculum di iniziative e di attività rivolte alla montagna e allo sport.

Giovannini infatti è stato consigliere centrale del CAI, presidente del Soccorso alpino della SAT, presidente della Scuola di sci alpinismo Giorgio Graffer e anche direttore riorganizzando i primi corsi estivi al rifugio Agostini e Vajolet con il primo nucleo istruttori, presidente dell’associazione maestri di sci alpinismo e naturalmente presidente e cofondatore della Marcialonga di Fiemme e Fassa dal 1983 al 1993, nonché presidente del Comitato promotore dei primi Mondiali di sci nordico in val di Fiemme nel 1991.

La cerimonia con l’apposizione delle targa a ricordo del compianto socio della SAT (iscritto dal 1939) avrà luogo domenica 15 settembre alle ore 11.

Il ritrovo è previsto alle 10 a Malga Lagorai. I lavori di sistemazione del sentiero 319A da parte della Sat sono iniziati già la scorsa estate, grazie anche al generoso contributo della moglie dell’avvocato Giovannini signora Nadia Vinante, che ha voluto rendere omaggio a Giulio, grande appassionato di montagna e innamorato proprio di quel sentiero che da Malga Lagorai porta al lago dei Pieroni. I lavori di ripristino del sentiero, compresa la segnaletica, saranno ultimati entro agosto di quest’anno.


Fonte: Trentino corriere alpi

Segnala questo articolo su:


Torna indietro