Una tonnellata di rifiuti raccolta nei pressi del Rifugio Gastaldi (Balme - TO)

Protagonisti otto giovani del Cai Uget, che hanno aderito al progetto di bonifica di un'area un tempo usata come discarica, raccogliendo vetro, metallo e plastica.

I ragazzi al lavoro

18 settembre 2020 - Una tonnellata di rifiuti, tra vetro, metallo e plastica, raccolta nelle vicinanze del Rifugio Gastaldi da otto giovani Soci del Cai Uget Torino. Questo il risultato di una bella iniziativa portata avanti dalla Sezione, all'insegna del motto “Cai Uget per l'ambiente”.

“Tutto è iniziato quando alcune Ugetine, pernottando al rifugio dopo un'ascensione alla Ciamarella, sono venute a sapere dal gestore Roberto Chiosso del progetto di bonifica di un'area utilizzata anni addietro come discarica”, racconta il Presidente della Sezione Roberto Gagna. “Detto fatto: Elisa ha lanciato il passa parola, Arianna ha portato in Consiglio l’iniziativa per la sua approvazione e, venerdì 11 settembre all'imbrunire, dopo il lavoro, gli otto ragazzi sono partiti alla volta del rifugio”.

Dopo il pernotto, alle prime luci dell'alba di sabato 12 settembre, è iniziato il lavoro di “spazzini improvvisati, ma molto motivati”. I rifiuti raccolti verranno portati a valle con l'elicottero.

“Un bel successo per l'iniziativa all'insegna di una #montagnapulita – conclude Gagna - Una bella dimostrazione di senso civico da parte dei nostri giovani che spero possa essere di esempio e stimolo per tanti. Un grazie, dunque, a Elisa, Arianna, Elena, Rosy, Alejandro, Stefano, Ilaria e Manuele”.

Red

Segnala questo articolo su:


Torna indietro