Valle Camonica, nuova tappa della mostra "Presenze silenziose. Ritorni e nuovi arrivi di carnivori nelle Alpi"

La mostra del Gruppo Grandi Carnivori del CAI sarà presentata (e visitabile) venerdì 24 novembre 2017 presso la Città della Cultura a Capo di Ponte. Dal 2 al 20 dicembre sarà poi esposta al Centro 3T di Sellero - Località Fornaci.

La locandina della presentazione a Capo di Ponte

21 novembre 2017 – Continua a viaggiare per il Nord Italia la mostra “Presenze silenziose – Ritorni e nuovi arrivi di carnivori sulle Alpi”, ideata dal Gruppo Grandi Carnivori del CAI per veicolare informazioni corrette ed equilibrate sul ritorno di predatori come orso, lupo, lince e gatto selvatico nelle zone montane.

E’ ora la volta di un territorio tra i più interessanti sotto il profilo della biodiversità: quello della Valle Camonica. Dalla fine di dicembre 2017 fino a metà febbraio 2018 l'esposizione sarà infatti presente in Valle a cura della locale Conferenza Stabile C.A.I. Vallecamonica e Sebino che ne organizzerà le tappe.

Il primo appuntamento è per venerdì 24 novembre alle ore 20.30 presso la Città della Cultura a Capo di Ponte dove verrà presentata la mostra (locandina pubblicata qui a fianco).
Successivamente Presenze silenziose potrà essere vista dal 2 al 20 dicembre presso il Centro 3T di Sellero - Località Fornaci; l’inaugurazione è prevista dalle 16 alle 18 lo stesso 2 dicembre (locandina scaricabile in fondo al testo).
Gli altri appuntamenti saranno comunicati in momenti successivi.

Il ritorno dei carnivori comporta indubbi benefici di carattere ambientale ma pone, per contro, serie problematiche soprattutto a allevatori e pastori, principalmente legate alle predazioni di animali domestici. Essere consapevoli e preparati è la chiave per aprire la strada alla possibile coesistenza tra uomini e carnivori nelle terre alte e il CAI, con queste iniziative, intende contribuire a questo fine.

Presenze silenziose si compone di ventuno pannelli da 100x70 cm, che descrivono i grandi carnivori delle Alpi, cinquantasette foto attuali e storiche, dieci disegni e sette cartine di distribuzione, per corredare e rendere più efficaci i testi realizzati da un gruppo di soci CAI e scientificamente revisionati da esperti in materia.

Red

Segnala questo articolo su:


Torna indietro