Alagna Valsesia sarà il primo comune Covid free delle Alpi

Si comincia venerdì 21 maggio, con l'attività vaccinale di massa, che non si limiterà ai soli residenti ma anche a tutti i dipendenti delle imprese che operano a contatto diretto con il pubblico

Un’immagine di una tipica casa Walser ad Alagna Valsesia © Wikipedia,

Alagna Valsesia è un comune di 730 abitanti, posizionato alle pendici del Monte Rosa, in cui vive parte della comunità Walser del territorio. Alagna è un’importante meta turistica: nel comune, ad esempio, si trova la capanna Margherita. Il rifugio più alto d’europa, a quota 4554 metri.

Per questo motivo e per far ripartire il turismo, l’amministrazione comunale ha deciso di far diventare Alagna Valsesia la prima località turistica Covid free delle alpi. Si comincia venerdì 21 maggio, con l’attività vaccinale di massa: quest’ultima non si limiterà ai soli residenti, bensì anche a tutti i dipendenti delle imprese  che operano a contatto diretto con il pubblico, sia in ambito turistico che commerciale, «con l’obiettivo primario di garantire la massima protezione sia agli abitanti sia agli operatori dell’intero comparto entro l’inizio della stagione estiva», fa sapere il sindaco Roberto Veggi.

La vaccinazione è resa possibile grazie alla collaborazione tra il Comune di  Alagna Valsesia, promotore dell’iniziativa, la Regione Piemonte e l’ASL 11 di Vercelli. «Albergatori, ristoratori, guide alpine, operatori  degli impianti a fune, taxisti, accompagnatori turistici e tutti coloro che hanno un contatto diretto con i  nostri visitatori tra cui anche gli esercenti e gli imprenditori agricoli. La vaccinazione coinvolgerà tutte le  fasce di età», commenta ancora Veggi.

Ad essere vaccinati, saranno anche i gestori dei rifugi. Si pensi ad esempio alla Capanna Gnifetti ed alla  Capanna Margherita (il rifugio più alto d’Europa a 4556m) dove la maggior parte dei fruitori provengono  dall’estero. «Un ulteriore passaggio fondamentale per garantire la  sicurezza dei cittadini valsesiani», conclude il sindaco.

Il Piemonte è la prima regione d’Italia che renderà le sue montagne “Covid free”: lo farà vaccinando i residenti e i lavoratori dei 500 Comuni montani e di alta collina che presentano presidi sanitari minimi.