Cai Sardegna, in sella alle due ruote sul Sentiero Italia CAI

Il Cai Sardegna ha organizzato una due giorni dedicata  al cicloescursionismo in Ogliastra. I cicloescursionisti partiranno da Ulassai, diretti a Osini

In Ogliastra, sulle due ruote © Cai Sardegna

I sentieri d’Ogliastra diventano il palcoscenico ideale per i cicloescursionisti del Cai. Guidati da Fabio Pau e Tina Porcu della sezione Cai di Cagliari, sabato 23 e domenica 24 ottobre si rendono protagonisti nell’impresa di percorrere i tacchi di calcare tra Ulassai, Osini,  Gairo Taquisara e Ierzu.

Il Cai Sardegna ha organizzato una due giorni dedicata  al cicloescursionismo in Ogliastra. I cicloescursionisti partiranno da Ulassai, diretti a Osini. A far da cornice, è la tratta della vecchia ferrovia che collegava Taquisara, sino alla chiesa di San Giorgio, Tra boschi di lecci secolari, gli escursionisti raggiungeranno l’area di Sa Canna. I cicloescursionisti si affacceranno sulle case di Ulassai dal suo Tacco sentinella di Tisiddu, vero e proprio marchio identitario del paese di Maria Lai.  Mentre percorreranno il Sentiero Italia CAI, i bikers seguiranno i disegni di Tacco Corongiu e Perd’Artari lungo le sponde sinuose del Rio Ulassai.

Con il Cai Sardegna, si intende contribuire allo sviluppo di una attività che richiama nuove norme regionali per l’integrazione con la rete sentieristica trekking, in discussione nelle prossime settimane con l’Agenzia regionale Forestas.