Cineteca Cai, il prestito dei film per le Sezioni diventa gratuito

La decisione è motivata dalla volontà di venire incontro alle Sezioni e favorire al massimo l’organizzazione di proiezioni cinematografiche pubbliche e gratuite

cineteca materiali

Materiali storici custoditi nella Cineteca del Cai © Cai

Le Sezioni del Club alpino italiano non devono più pagare «il piccolo contributo richiesto fino allo scorso dicembre» per il prestito dei film del catalogo della Cineteca del Cai. Lo comunica il Centro di Cinematografia e Cineteca del Sodalizio, che rende noto come il Comitato direttivo centrale abbia accolto la propria richiesta avanzata

«per venire incontro alle Sezioni e favorire al massimo l’organizzazione di proiezioni cinematografiche pubbliche e gratuite, in omaggio allo spirito con cui la stessa Cineteca fu fondata nel 1951».

Resteranno comunque da regolare

«tutti gli adempimenti inerenti il diritto d’autore non coperto dalle licenze acquisite dalla Cineteca, per cui ci si dovrà rivolgere come sempre agli uffici territoriali della Siae».

La prenotazione del prestito dei film della Cineteca del Club alpino italiano è riservata alle Sezioni.
Per informazioni: cineteca@cai.it