Come alpinisti al Campo base del 2021

Il Presidente generale Vincenzo Torti saluta il nuovo anno sottolineando l'umanità e la progettualità, il rispetto e l'attenzione rappresentati dal Cai. Punti fermi da cui ripartire

Capodanno 2021

«Non basta cambiare calendario perché ogni criticità venga messa alle spalle. Ma, come del resto accade nella quotidianità di ciascuno, c’è modo e modo di affrontare problemi e contrarietà».
Scrive così il Presidente generale del Cai Vincenzo Torti nell’editoriale del numero di gennaio di Montagne360 (in arrivo nelle case dei soci e in edicola) per salutare il nuovo anno.

Difficoltà da affrontare con i valori del Cai

«Eccoci dunque al Campo base di questo 2021, che presenta pagine da scrivere insieme, raccolti attorno alla nostra Associazione che costituisce un punto fermo di umanità e progettualità, di rispetto e attenzione. Lo sguardo fuori dalla tenda mostra ancora nuvole, c’è vento, ma siamo attrezzati e preparati. Le difficoltà non ci spaventano, anzi, ci spronano maggiormente. Auguri di cuore a tutti».

Al Presidente generale si uniscono negli auguri il Comitato Direttivo Centrale e tutta la Sede centrale, unitamente alla redazione de LoScarpone e di Montagne360.

Sede centrale

Gli Uffici della Sede centrale saranno chiusi fino al 9 gennaio. Per urgenze ci si potrà rivolgere a direzione@cai.it