Giacomo Benedetti e Manlio Pellizon eletti alla Vicepresidenza generale del Club alpino italiano

L’elezione si è tenuta ieri sera in occasione dell’Assemblea dei Delegati convocata per la ricostituzione del Comitato Direttivo Centrale, a seguito delle dimissioni di due Vicepresidenti generali avvenute lo scorso maggio

Cdc_Dicembre2022

Il nuovo Comitato Direttivo Centrale: da sx Benedetti, Colombo, Montani, Schena e Pellizon © Giancarlo Nardi

Giacomo Benedetti (iscritto alla Sezione Uget Valpellice) e Manlio Pellizon (iscritto alla Sezione XXX Ottobre di Trieste) sono stati eletti ieri sera alla Vicepresidenza generale del Club alpino italiano.

L’elezione si è tenuta in occasione dell’Assemblea dei Delegati del Cai convocata in videoconferenza per la ricostituzione del Comitato Direttivo Centrale, a seguito delle dimissioni di due Vicepresidenti generali avvenute lo scorso 29 maggio.
Il Comitato Direttivo Centrale del Cai è dunque ora pienamente ricostituito, con i due nuovi eletti che assumono le anzianità dei Vicepresidenti dimissionari.
Lo compongono il Presidente generale Antonio Montani, i tre Vicepresidenti generali Giacomo Benedetti, Laura Colombo, Manlio Pellizon e il Componente aggiunto Angelo Schena.

giacomo benedetti

Giacomo Benedetti © Cai

Giacomo Benedetti

Nell’elezione per la carica di Vicepresidente generale con scadenza maggio 2023, Giacomo Benedetti ha ricevuto 355 voti, mentre l’altro candidato Angelo Ennio De Simoi (Sezione di Feltre) ha ricevuto 261 voti.
58 anni, Benedetti è stato presidente della Commissione interregionale rifugi Liguria, Piemonte, Valle D’Aosta, presidente della Commissione centrale rifugi e opere alpine e Consigliere centrale.

«Coinvolgimento dei giovani, un approccio ecosostenibile nelle fasi di progettazione, realizzazione e gestione dei rifugi, promozione del Sentiero Italia CAI e rilancio delle Sezioni come luogo di accoglienza, informazione ed educazione sono i principali ambiti su cui intendo impegnarmi. Con la mia azione, che sarà sostenuta da motivazione, passione, disponibilità e spirito di condivisione, cercherò di passare dalla teoria alla pratica, dal problema alla soluzione, nelle questioni interne e trasversali del Club alpino italiano e nei rapporti con il mondo esterno».

manlio20220911_141247

Manlio Pellizon © Cai

Manlio Pellizon

Nell’elezione per la carica di Vicepresidente generale con scadenza maggio 2024, Manlio Pellizon ha ricevuto 371 voti, mentre l’altro candidato Mario Vaccarella (Sezione di Petralia Sottana) ha ricevuto 296 voti.
58 anni, Pellizon è stato consigliere, segretario e vicepresidente della sua Sezione, componente della Commissione legale centrale, Consigliere centrale e componente dei Gruppi di lavoro sugli statuti sezionali e sulle riforme del Terzo Settore.

«Ringrazio le carissime socie ed i carissimi soci per il voto. Il mio impegno partirà dalla consapevolezza delle centralità delle Sezioni e dei Soci, dell’ascolto, del dialogo e del valore del volontariato. In particolare intendo coltivare il rapporto con il mondo della scuola, promuovendo nei confronti dei più giovani il bagaglio di valori e di conoscenza proprio del Cai. Abbiamo un’opportunità enorme per concorrere a formare una coscienza responsabile nei cittadini di domani, senza mai dimenticare di chi è nel Cai da anni».

Ad dicembre 2022

Il tavolo dell’Assemblea dei Delegati di ieri © Giancarlo Nardi

Il commento del Presidente generale Antonio Montani

Il Presidente generale Antonio Montani, nel chiudere i lavori, ha ringraziato tutti i candidati e si è complimentato con gli eletti, manifestando compiacimento per il risultato assembleare che supera di un terzo la partecipazione alla precedente assemblea telematica del 2021.

«Stiamo guardando avanti e seminando molto, non soltanto in vista dei prossimi mesi ma per gli anni a venire, consapevoli che alcuni frutti li raccoglieremo, mentre altri saranno raccolti più avanti. Abbiamo la consapevolezza che l’impegno è enorme, stiamo viaggiando in tutte le sezioni d’ Italia e vediamo ovunque voglia di fare e di rinnovare, sempre fedeli ai nostri valori e alla nostra storia. Questo non può che darci stimolo per fare sempre di più e impegnarci con grande energia sui tanti progetti a cui stiamo lavorando».

Le scuse di EngiMedia per i disagi nelle operazioni di voto online

«Nel corso dell’Assemblea dei Delegati, lo svolgimento delle operazioni di voto ha subito una criticità evidente, che è stata superata nel corso della serata. La causa è ascrivibile ad un errore tecnico da parte di EngiMedia nella confezione nei sistemi CAI del link di ingresso all’applicazione terza di gestione del voto virtuale. Tale errore tecnico non è mai stato rilevato nelle pur numerose prove svolte nelle settimane precedenti sia da EngiMedia che dalla Sede Centrale del CAI. A fronte delle segnalazioni durante l’assemblea, EngiMedia ha corretto velocemente il collegamento e le votazioni hanno potuto svolgersi come atteso senza ulteriori contrattempi. La società EngiMedia si scusa per il disagio con tutte le Socie e i Soci».