Il viaggio in bicicletta di Filippo Graglia: da Asti al Sudafrica

Il giovane ingegnere aerospaziale è stato protagonista della quinta serata della rassegna Immaginando, organizzata dal Cai Chivasso

Filippo Graglia in Sudafrica

Lo scorso venerdì 11 dicembre, il giovane ingegnere aerospaziale Filippo Graglia è stato protagonista della quinta serata della rassegna Immaginando, organizzata dal Cai Chivasso. L’iniziativa si è tenuta a distanza e in diretta streaming. Graglia ha raccontato il suo viaggio in bici tra la provincia di Asti e il sudafrica. 615 giorni di pedalate per 25mila chilometri di tragitto, tra la Francia, la Spagna e l’Africa fino a Città del Capo in Sudafrica. Durante la serata, si sono connesse più di 60 persone che hanno interagito con domande e curiosità.

Le sensazioni di un’impresa

Con immagini e filmati, Graglia ha descritto e raccontato la sua avventura. Un’esperienza che è diventata anche un libro dal titolo “All’orizzonte un toubabou: 25000 km di emozioni in bici”. Un’opera basata sui ricordi, le sensazioni e le difficoltà della sua impresa. Durante la serata, il presidente Mauro Basso ha ricordato che le attività della sezione sono state calendarizzate per il 2021, confidando che l’emergenza sanitaria ne permetta lo svolgimento. Per avere informazioni aggiornate si può consultare il sito della Sezione o anche la relativa pagina Facebook.