L’invecchiamento attivo dei Seniores del Cai

I gruppi del Triveneto si sono riuniti online dopo oltre un anno. Nonostante il calo delle attività sezionali causa Covid, il numero dei Soci over 65 è rimasto stabile

Raduno Seniores Triveneto 2019

Seniores del Triveneto in occasione del raduno 2019 © Cai

«Da una sommaria indagine tra i gruppi, tra le migliaia di escursionisti Seniores non ci sarebbe stato nessun decesso da Covid. Inoltre i contagi sono stati molto rari e prevalentemente originati in ambito familiare. Questa constatazione fa pensare alle pratiche di ”invecchiamento attivo” che noi conduciamo, con benefici al fisico ed allo spirito, ed alle ricadute positive sulla salute». Queste le parole di Elio Candussi, coordinatore dei gruppi Seniores del Triveneto del Cai, dopo l’assemblea virtuale del 24 marzo scorso. Un appuntamento che si è tenuto esattamente 14 mesi dopo la precedente assemblea organizzata in presenza.

Il 2020 dei gruppi di Veneto, Fvg e Alto Adige

All’assemblea 2021 hanno partecipato 35 dirigenti Seniores in rappresentanza di 20 gruppi operativi tra Veneto, Friuli Venezia Giulia e Alto Adige. Gli intervenuti hanno raccontato come hanno vissuto questi lunghi mesi e cosa sono riusciti a fare.
Prosegue Candussi: «nei periodi in cui era permesso effettuare escursioni ufficiali, pur con le restrizioni nei numeri e nei comportamenti, ogni gruppo è stato libero di organizzare la propria attività, nel rispetto della sensibilità di ciascuno nei confronti del virus. Per decisione del gruppo stesso o del presidente di Sezione, c’è stato chi ha ripreso subito le escursioni, specie durante l’estate, e chi ha assunto un atteggiamento più prudente, rimandando tutto a tempi migliori. Numerose invece sono state le escursioni organizzate spontaneamente a livello amicale tra pochi soci, anche quando quelle ufficiali erano sospese».
Candussi spiega poi con soddisfazione che è stata registrata una sostanziale tenuta del numero di iscritti seniores nelle varie Sezioni. «Anzi in un paio di casi il numero di soci è perfino aumentato, a riprova del contributo dei Seniores stessi allo sviluppo della propria Sezione».

In crescita la sensibilità nei confronti degli anziani

La conclusione riguarda i mass media: «abbiamo notato una crescita della loro sensibilità verso il mondo degli anziani. Ciò è testimoniato dalla recente seconda ristampa del libro Ancora in cammino di Maurizio Carbognin, in vendita con i quotidiani locali del gruppo Gedi, a cominciare dal Veneto occidentale».