Mezzo secolo di vita per il Premio Itas del Libro di Montagna

Quest’anno sarà la 47a edizione per il concorso che per alcuni anni ha avuto una cadenza biennale. Nel 2020 una favola edita dal Cai ha vinto la categoria “Libri per ragazzi”

Franco Brevini Itas

Franco Brevini vincitore del premio Itas 2020 © Premio Itas

50esimo anniversario dalla fondazione e 47a edizione per il Premio Itas del Libro di Montagna. Nato nel 1971 da un’intuizione della dirigenza della compagina assicurativa trentina per diffondere la cultura e la magia delle vette, oggi il premio è sempre dedicato alla letteratura alpina, ai suoi valori, all’ambiente e alle comunità nei territori montani.
La discrepanza tra “età” del premio e numero delle edizioni deriva dal fatto che tra il 2012 e il 2016 il concorso si è svolto ogni due anni, tornando poi nel 2017 alla cadenza annuale.

Confermate le cinque categorie

Nel 2021 il premio si articola nella struttura delle cinque categorie rodata lo scorso anno: “Libri per ragazzi” (romanzi, racconti, manuali, guide testi illustrati pensati per i più giovani); “Alpinismo e sport di montagna” (narrazioni e descrizioni di imprese alpinistiche e sportive nello scenario montano); “Vita e storie di montagna” (narrativa, biografie, reportage, poesia, che raccontano o descrivono anche con tecniche visuali il quotidiano vivere nelle terre alte); “Ricerca e ambiente” (ricerche storiche, sociologiche e antropologiche, indagini scientifiche su aspetti naturalistici e ambientali); “Guide e mappe” (manuali e materiali per muoversi in ambiente montano fra alte vie, sentieri e percorsi anche in arrampicata, con gli sci, in bicicletta).

Vincitore assoluto proclamato a maggio

La selezione della cinquina dei finalisti è fissata per marzo. A maggio, in occasione del Trento Film Festival, saranno poi proclamati un vincitore assoluto, che vince la sua sezione e il Premio Itas, e i quattro vincitori delle sezioni rimanenti. Una segnalazione particolare verrà inoltre riservata all’opera che valorizzerà gli autori o l’editoria del Trentino con la ˝Menzione speciale Trentino˝.

Una Balena Va In Montagna Muse Trento

La presentazione al Muse di “Una balena va in montagna” (2020) © Cai

Nel 2020 Una balena va in montagna miglior libro per ragazzi

Nella scorsa edizione è stato raggiunto il record nel numero di pubblicazioni in concorso con 123 opere ricevute da oltre 58 case editrici. Per la prima volta un libro coedito dal Cai ha vinto una categoria: la favola Una balena va in montagna di Ester Armanino e Nicola Magrin (Salani-Cai) è stata infatti giudicata miglior libro per ragazzi. Il vincitore assoluto è stato invece Franco Brevini con Il libro della neve

Termine ultimo per partecipare 31 gennaio

Possono partecipare a questa edizione le opere edite dal 1° gennaio al 31 dicembre 2020 da parte di scrittori viventi. C’è tempo fino al 31 gennaio 2021 per inviare le opere. Il vincitore assoluto si aggiudicherà un premio di 5000 euro, mentre al vincitore di ogni sezione riceverà un premio di 2500 euro.
Tutte le informazioni sono consultabili al sito: www.premioitas.it