Incontro dei Presidenti delle Sezioni del Club alpino italiano

Un appuntamento online tra la presidenza e le sezioni per presentare i numerosi bandi a beneficio delle Sezioni.

Dalla sentieristica ai rifugi, passando per la Montagnaterapia e i progetti di turismo sostenibile montano in ambito scolastico. Sei avvisi pubblici, in poco più di un mese, per un milione e mezzo di euro, pari ad un quinto del contributo ministeriale straordinario erogato al Cai nel 2022 dal Ministro del Turismo Garavaglia. Si tratta di un impegno notevole messo in atto con sollecitudine, efficacia ed efficienza dal nuovo direttivo: «teniamo particolarmente a ringraziare il Ministro Garavaglia per la fiducia che ha riposto, insieme alla consigliera Manuela Di Centa, nel nostro Ente e per l’impegno che entrambi stanno investendo nella costruzione di politiche idonee e di valorizzazione per la Montagna».

Per questo motivo, e al fine di permetterne la più larga fruizione, il Presidente generale Montani invita ad un incontro online, previsto per martedì 26 luglio, alle ore 21, i Presidenti delle Sezioni del Sodalizio, così da poter iniziare un proficuo rapporto di incontro/ascolto con le stesse.

«Questa iniziativa – afferma il Presidente generalesarà solo la prima delle numerose attività di comunicazione che ci prefiggiamo di sviluppare al fine di garantire la necessaria trasparenza sulla distribuzione dei fondi e nell’affidamento di incarichi e risorse. I tempi con cui abbiamo dovuto mettere in campo questi bandi sono stati ristrettissimi, le risorse impegnate sono davvero importanti. Tengo particolarmente al fatto che tutte le Sezioni ne siano a conoscenza per poterne approfittare. Si tratta di avvisi pubblici nella quasi totalità rivolti alla ripartenza delle attività dopo gli anni di pandemia. Con questo incontro intendo informare i Presidenti delle Sezioni non solo sulle disponibilità economiche, ma anche far prendere loro coscienza di quanto sia fondamentale il lavoro che sono chiamati a fare, da oggi con un passo in più rispetto al passato».

Durante l’incontro saranno inoltre illustrati gli adempimenti necessari per la sostituzione dei due componenti dimissionari del Comitato Direttivo Centrale, al fine di poter ricostituire plenariamente l’organo.