Premio Gambrinus Mazzotti, vincono ambiente e alpinismo al femminile

I tre libri vincitori della 40esima edizione del Premio sono “L'alpinismo è tutto un mondo” di Silvia Metzeltin e Linda Cottino, “Più idioti dei dinosauri” di Daniele Scaglione e “Arti e mestieri sull’Adige” di Giannantonio Conati. Premiazione il 12 novembre a Treviso

Giuseppe Mazzotti

Giuseppe Mazzotti © Associazione “Premio Letterario Giuseppe Mazzotti”

Storia dell’alpinismo al femminile, crisi climatica e sofferenza dei fiumi: sono questi gli argomenti dei tre libri vincitori della 40esima edizione del Premio Gambrinus “Giuseppe Mazzotti”, riconoscimento “per libri di montagna, alpinismo, esplorazione – viaggi, ecologia e paesaggio, artigianato di tradizione e Finestra sulle Venezie sulla civiltà veneta”.

Si tratta di L’alpinismo è tutto un mondo. Conversazione a carte scoperte di Silvia Metzeltin e Linda Cottino, edito interamente dal Club alpino italiano (vincitore nella Sezione “Alpinismo: imprese, vicende storiche, biografie e guide”), Più idioti dei dinosauri (Edizioni e/o, 2022) di Daniele Scaglione (vincitore nella sezione “Ecologia e paesaggio”) e Arti e mestieri sull’Adige. Dalle Valli tirolesi all’Adriatico (Cierre Edizioni, 2021) di Giannantonio Conati (selezionato per la sezione “Artigianato di tradizione”).

SMetzeltin_LCottino_LAlpinismoèTuttoUnMondo

La copertina de “L’alpinismo è tutto un mondo”

Opere che arrivano al cuore dei lettori

L’alpinismo è tutto un mondo presenta un universo femminile fatto di imprese, exploit, conquiste e rinunce, ma anche di amicizie, incontri, affetti, confronti, letture e riflessioni, mentre Più idioti dei dinosauri tratta il cambiamento climatico come una questione “familiare”, facendo entrare la problematica nella famiglia di ognuno. Infine la scomparsa di una moltitudine di mestieri e di saperi sviluppatisi lungo il corso dei fiumi, e dell’Adige in particolare, è il tema di Arti e mestieri sull’Adige. Dalle Valli tirolesi all’Adriatico.

«I tre libri vincitori del prestigioso concorso letterario, il solo in Italia ad occuparsi di ecologia, sono opere che arrivano al cuore del problema, ma soprattutto al cuore dei lettori: parlano al nostro essere genitori, al nostro essere donne, al nostro essere ultimi testimoni di mestieri scomparsi, e ci pongono questioni concrete, alle quali non ci si può più sottrarre», si legge nella nota del premio. «Il messaggio, che emerge forte in tutte e tre le opere, è che il cambiamento – nell’interpretazione della storia, nelle abitudini quotidiane, nell’approccio con l’ambiente e nelle attività umane – è urgente, così come è urgente dominarlo per non venirne travolti»

Più idioti dei dinosauri

La copertina de “Più idioti dei dinosauri”

A Treviso il Super Premio dei Lettori

La premiazione avverrà nella sede della Camera di Commercio di Treviso e Belluno | Dolomiti, a Treviso, sabato 12 novembre alle 16. Durante la cerimonia, la Consulta dei Lettori, giuria popolare composta da 40 personalità della cultura nazionale, assegnerà alla preferita tra le tre opere il Super Premio dei Lettori. Sarà ospite l’astronauta Roberto Vittori, che riceverà il Premio Honoris Causa. Nel corso della cerimonia sarà anche distribuita in anteprima la graphic novel realizzata per la ricorrenza della 40esima edizione del Premio in collaborazione con Treviso Comic Book Festival, nata dalla matita dell’illustratore Paolo Gallina.

Arti e mestieri sull'Adige_copertina

La copertina di “Arti e mestieri sull’Adige”

Per informazioni: www.premiomazzotti.it