Progetti di ricerca, Rifugi di cultura e Custodi delle Terre alte, ecco i bandi

Sono tre i bandi emanati per il 2022 dal Gruppo Terre Alte del Comitato Scientifico Centrale del Cai. “Rifugi di cultura” ha come tema il Sentiero Italia CAI ed è stato esteso anche ai borghi. Il premio “Custodi delle Terre alte” è dedicato a donne e uomini impegnati nel far rivivere la montagna, con i suoi valori ambientali e culturali

Un’immagine del rifugio Jervis © Cai Ivrea

Progetti di ricerca, iniziative della rassegna “Rifugi di cultura” (che riprende dopo due anni di sospensione causa pandemia) e, novità di quest’anno, il premio dedicato ai Custodi delle Terre Alte. Sono tre i bandi appena emanati dal Gruppo Terre Alte del Comitato Scientifico Centraledel Cai per il 2022.

Custodi delle Terre Alte

La prima edizione del premio chiede alle Sezioni del Cai di candidare figure emblematiche di donne e uomini (artigiani, agricoltori, artisti, attivisti, cultori o ricercatori) che, a diverso titolo, si sono dedicati alla valorizzazione dei propri territori. Persone che hanno scelto di restare o tornare nelle terre alte per farle rivivere, facendosi carico di custodire i valori culturali e ambientali di luoghi marginali o in abbandono.
Le candidature selezionate e approvate (al massimo cinque ogni anno) andranno a costituire l’Albo dei custodi delle Terre Alte.

«Questa iniziativa intende rafforzare il ruolo delle Sezioni a sostegno di persone ed esperienze di manutenzione e cura del patrimonio ambientale e culturale di Terre Alte marginali», afferma Mauro Varotto, coordinatore del Gruppo. «In questo modo intendiamo favorire nuove alleanze tra soci e soggetti esterni al Sodalizio che si fanno carico di custodire un patrimonio ereditato di gestione sostenibile della montagna».

Il bando è disponibile qui.

Rifugio Migliorero

Rifugio Migliorero © Daniela Scerri

Rifugi di cultura

Anche la rassegna estiva “Rifugi di cultura” ha una novità: quella di rivolgersi non solo ai rifugi, ma anche ai borghi di montagna, come promotori della cultura della Terre alte.
L’iniziativa consiste nell’organizzare un evento di una o due giornate durante il periodo estivo (1 giugno- 30 settembre 2022), che comprenda una proposta culturale che approfondisca il contesto montano nel quale ci si trova e una proposta escursionistica e/o enogastronomica.
Il tema conduttore di quest’anno è il Sentiero Italia CAI e la valorizzazione della cultura dei territori che il percorso escursionistico attraversa. Anche qui l’intento è quello di legare la pratica escursionistica a una maggiore consapevolezza del patrimonio culturale e vissuto delle Terre Alte alpine e appenniniche.

Il bando è disponibile qui.

Progetti di ricerca

Come nelle precedenti edizioni, anche quest’anno il Gruppo Terre Alte intende sostenere la ricerca scientifica sulla montagna abitata. Il responsabile proponente del singolo progetto deve essere Socio del Club alpino italiano.
Saranno favoriti i progetti che si avvalgono di cofinanziamenti di altri enti o istituzioni, i progetti presentati da soci giovani (under 40) e i progetti che si propongono la valorizzazione ed il rilancio economico-culturale delle aree interne e marginali.

Il bando è disponibile qui.

Scadenze

La scadenza per la presentazione delle domande per Progetti di ricerca e Rifugi di cultura è fissata per il 7 febbraio. Le candidature dei Custodi delle Terre Alte dovranno invece pervenire entro il 30 aprile 2022.