I ragazzi del Liceo Archimede di Acireale “Sicuri con la neve”

40 alunni hanno partecipato all'evento organizzato sui monti Sartorius (Etna Nord), nell'ambito della giornata nazionale di Cai e Soccorso alpino e speleologico

SicuriNeve_LiceoArchimede

Un momento della giornata © Cai Sicilia

40 alunni del Liceo Archimede di Acireale hanno preso parte, domenica scorsa, all’appuntamento organizzato sui monti Sartorius (Etna Nord) nell’ambito dell’edizione 2023 di “Sicuri con la neve”. I ragazzi, tutti aderenti al “Percorso per le competenze trasversali e l’orientamento” (Pcto) portato avanti con il Cai Acireale, hanno avuto così l’occasione di partecipare alla giornata nazionale per la prevenzione degli incidenti del Club alpino italiano e del Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico. Con loro i docenti tutor, Felicia Cutolo, Enrico Vasquez e don Gaetano Pappalardo.

Sicuri neve liceo archimede gruppo

Il gruppone dei partecipanti

Il racconto della giornata

«Durante la mattinata sono state affrontate le tematiche su come si allerta il soccorso alpino, sugli effetti dell’ipotermia e sul mal di montagna. La dimostrazione pratica con gli operatori e tecnici del soccorso ha, invece, previsto la simulazione del recupero di un infortunato in zona impervia con il trasporto a valle», si legge nella nota del Cai Sicilia.

L’escursione, che si è svolta sul sentiero dei monti Sartorius, dal rifugio Citelli fino al rifugio di monte Baracca, ha avuto valenze storico-culturali, naturalistiche, geo-vulcanologiche e botaniche, grazie all’intervento dei professori Vasquez e Cutolo.

Sicuri neve archimede dimostrazioni soccorso

Dimostrazioni di soccorso © Cai Sicilia

Tra natura, storia e segnaletica dei sentieri

«Prima di iniziare l’escursione, ai giovani partecipanti è stata consegnata una mappa del percorso ed è stato chiesto loro di “osservare” e “fotografare”, durante il cammino, gli elementi significativi riguardanti la natura del tracciato, la segnaletica orizzontale e verticale, le essenze botaniche e le emergenze ”storico-culturali”», spiega la nota. «Per gli studenti del Liceo Archimede è stato un primo approccio in ambiente, una lezione di introduzione alla montagna e sulla prevenzione dei pericoli in ambiente innevato. La giornata si è conclusa con il pranzo a sacco presso il rifugio di monte Baracca e un momento di gioco e di socializzazione presso l’innevato bosco di pini e betulle».

All’evento, inserito nel programma della Commissione di Alpinsmo giovanile del Cai Sicilia, hanno partecipato alcuni “aquilotti” insieme agli accompagnatori Ag Umberto Marino, Antonella Gavini e Alberto Lizzio (Cai Catania), Antonino Cucuccio, Giovanni Coco e Rosario Arcidiacono (Cai Acireale) e il direttore Angelo Spitaleri (Cai Bronte).