Ricerca scientifica, ecco il bando Terre alte 2021

Il Comitato Scientifico Centrale del Cai, attraverso il Gruppo Terre alte, finanzierà progetti con al centro la montagna, portati avanti da Soci del Sodalizio

Archeologia sorgenti del Brembo (alta Val Brembana)

Archeologia d’alta quota alle sorgenti del Brembo (alta Val Brembana) © Enrico Croce

Un’iniziativa che mette a disposizione fondi per progetti di ricerca scientifica attinenti alla montagna. Torna anche nel 2021 il bando del Gruppo di Lavoro Terre Alte del Comitato Scientifico Centrale del Cai.

Caratteristiche dei progetti

Ogni progetto può prevedere una durata massima di tre anni. La richiesta di finanziamento (il cui importo massimo non dovrà superare i 3000 euro) dovrà riferirsi solo al primo anno di attività. Per gli anni successivi si può rinnovare la domanda di finanziamento.
Il Gruppo Terre Alte favorirà progetti cofinanziati da altri enti o istituzioni, progetti presentati da soci under 40 e progetti che hanno come obiettivo la valorizzazione e il rilancio economico-culturale delle aree interne e marginali.

Chi può partecipare

Per partecipare è necessario che il responsabile proponente del progetto sia socio del Club Alpino Italiano in regola con il pagamento della quota associativa dell’anno in cui si presenta il progetto. Ogni socio può presentare o partecipare a un solo progetto di ricerca.

Come partecipare

Partecipare è semplice: basta compilare il modulo di partecipazione e inviarlo entro il 31 gennaio 2021 all’indirizzo mail gruppoterrealte@gmail.com

Fontanile Imer, Primiero

Fontanile Imer, Primiero (TN) © Cinzia Zonta

La valutazione dei progetti

Sarà un’apposita commissione del Gruppo Terre Alte a valutare i progetti e ad assegnare i fondi disponibili alle ricerche ritenute idonee, secondo possibilità e non necessariamente per l’intera cifra richiesta.
Il Comitato Scientifico Centrale comunicherà l’esito della domanda e l’eventuale ammontare del finanziamento entro la fine del mese di febbraio 2021. 
Ai responsabili dei progetti assegnatari verranno inviate le istruzioni e i moduli da compilare per poter ottenere le cifre assegnate a titolo di rimborso spese, previa presentazione dei relativi giustificativi. La rendicontazione dell’attività svolta andrà necessariamente inviata via mail entro il 30 novembre 2021.
Una sintesi dei risultati delle ricerche verrà pubblicata nel sito web del Comitato Scientifico Centrale a disposizione di tutti i soci interessati.