Il Rifugio Casonetto fruibile anche d’inverno

Il Cai Foggia ha ottenuto un finanziamento dal Fondo Stabile Pro Rifugi per il miglioramento del sistema di riscaldamento. Sarà migliorata anche l'accoglienza

Rifugio Casonetto

Il Rifugio Casonetto © Cai Foggia

Il Casonetto, unico rifugio Cai in Puglia, sarà fruibile anche nei mesi invernali. Lo annuncia il Cai Foggia, che migliorerà il sistema di riscaldamento della struttura alle pendici del Monte Cornacchia grazie al finanziamento in arrivo dal Fondo Stabile Pro Rifugi del Cai.

«La presenza del Rifugio Casonetto – spiega la presidente sezionale Caterina Forcella – è un valore aggiunto per il territorio dei Monti Dauni. Un luogo dove incrociano il Sentiero Italia CAI, il Sentiero Frassati della Puglia, il Monte Cornacchia, il Lago Pescara e il bosco comunale della Difesa. Siamo contenti del riconoscimento del Cai centrale che valorizza ulteriormente le Terre Alte del Mezzogiorno e della stretta collaborazione con il Comune di Castelluccio Valmaggiore. L’amministrazione ha dato il rifugio in comodato gratuito al Cai e ha permesso questa ulteriore progettualità che valorizza ulteriormente la struttura. Un ringraziamento particolare va all’architetto progettista Biagio Mansueto che ha curato il progetto con disponibilità e competenza».

Panorama rifugio casonetto

Vista dal Rifugio casonetto © Cai Foggia

Non solo riscaldamento. Le risorse saranno utilizzate anche a migliorare la ricettività (11 posti letto) e l’accoglienza.

Dal Casonetto la vista spazia sul mare del golfo di Manfredonia, sul Tavoliere, sulle Murge baresi, sul Monte Vulture in Basilicata e sulle montagne campane.