Cai Chivasso e Cai Biella festeggiano i cento anni del rifugio Vittorio Sella al Lauson

Domenica 31 luglio, si sono svolte le celebrazioni per i cento anni del rifugio Vittorio Sella al Lauson e del gagliardetto del CAI Chivasso

Da sinistra a destra, il presidente del Cai Biella, Andrea Formagnana e quello del Cai Chivasso, Giovanni Piretto, insieme al past president del Cai Chivasso Bruno Rebora © Cai Chivasso

Domenica 31 luglio, si sono svolte le celebrazioni per i cento anni del rifugio Vittorio Sella al Lauson in Valnontey e del gagliardetto del CAI Chivasso.

Nell’agosto del 1922 , Emilio Gallo Presidente del CAI di Biella e socio fondatore del CAI Chivasso – in realtà sino al 1926 chiamatosi CAI Canavese, celebrò l’apertura del Rifugio e inaugurò il gagliardetto della neonata sezione chivassese.

A cento anni di distanza, gli attuali Presidenti Andrea Formagnana di Biella e Giovanni Piretto di Chivasso hanno ufficializzato il gemellaggio tra le due Sezioni. Tra i testimoni dell’evento anche Umberto Gallo pronipote di Emilio Gallo, imprenditore chivassese amico e compagno di spedizioni alpinistiche/fotografiche di Vittorio Sella.

del ga

Il battesimo del gagliardetto al Lauson, il 27 agosto 1922 © Cai Chivasso

Oltre ai presidenti delle due Sezioni, era presente anche il past-President di Chivasso Bruno Rebora, custode del patrimonio archivistico sezionale comprendente anche l’archivio fotografico di Emilio Gallo e lo storico gagliardetto. Un legame che fa onore alle due longeve Sezioni piemontesi del Club Alpino Italiano, quella biellese festeggerà in autunno i 150 anni dalla fondazione, avvenuta il 10 ottobre 1872.