Un volume per i caduti amatriciani nella Grande Guerra

Sabato 6 novembre ad Amatrice la presentazione del libro “Devoti all’Italia MCMXV-MCMXIX ”, realizzato dalle Sezioni locali di Cai e Ana. I presenti potranno visitare la mostra “Alla ricerca del Milite Ignoto”

Torre civica Amatrice

La lapide sulla Torre Civica di Amatrice prima del sisma © Cai Amatrice

Un volume frutto di una ricerca storica, archivistica e geografica, che ha preso il via dall’elenco dei Caduti inciso sulla lapide posizionata sulla Torre civica di Amatrice.
Devoti all’Italia MCMXV-MCMXIX, dedicato ai militari caduti e dispersi del territorio amatriciano durante la Grande Guerra, è stato realizzato dalla Sezione di Amatrice del Cai e dal Gruppo di Amatrice dell’Associazione nazionale alpini – Sezione Abruzzi.

Una scheda per ognuno dei 176 amatriciani caduti

Nel libro è dedicata una scheda a ognuno dei 176 amatriciani elencati sulla lapide citata in apertura, con i dati personali, l’indicazione dell’Unità militare di appartenza e, quando disponibile, la data e il luogo di morte e di sepoltura. Per ogni luogo di morte è presente una carta geografica che li posiziona sul territorio.

La presentazione del volume

Il volume sarà presentato sabato 6 novembre alle 10:30 all’Auditorium della Laga di Amatrice. Un evento arricchito dalla mostra Alla ricerca del Milite Ignoto, promossa dal Gruppo Ermada “Flavio Vidonis” di Duino Aurisina (TS). Costituita da 27 pannelli, è frutto di una collaborazione tra varie istituzioni pubbliche, private e di ricerca, e gode del sostegno della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e della Città di Cervignano del Friuli. La mostra è stata esposta il 5 ottobre nella Basilica di San Giovanni in Tuba a Duino Aurisina, il 30 ottobre a Cervignano del Friuli. Il 6 novembre sarà, appunto, ad Amatrice, il 7 novembre a Terracina e il 14 novembre a Roma.