Cai Lagonegro, un premio all’ex ministro Sergio Costa

Con la “Targa Giuseppe De Lorenzo”, la Sezione ha riconosciuto il suo costante impegno nel contrasto alle ecomafie, in difesa degli ecosistemi sia terrestri che marini

sergio costa cai lagonegro

L’ex ministro Sergio costa durante la cerimonia © Cai Lagonegro

«Un costante e proficuo impegno nel contrasto alle ecomafie, per difendere i fragili ecosistemi terrestri e marini». Questa la motivazione con la quale il Cai Lagonegro ha assegnato all’ex ministro Sergio Costa il premio “Targa Giuseppe De Lorenzo”.

In occasione della cerimonia di consegna dei giorni scorsi sono stati ricordati inoltre Paolo Scandone, scomparso cinque anni fa, «per il suo notevole contributo alla conoscenza della geologia lucana e di tutto l’Appennino Meridionale», e Fabio Limongi, guida escursionistica e maestro di sci di Lauria, vittima di un tragico incidente in montagna lo scorso 28 gennaio.

Cai lagonegro targa costa

Foto di gruppo al termine della cerimonia

Il premio, dedicato a Giuseppe Di Lorenzo, insigne geologo originario proprio di Lagonegro, è stato organizzato con la collaborazione della Commissione tutela ambiente montano del Cai Basilicata e del Parco Nazionale dell’Appennino Lucano Val d’Agri Lagonegrese. Hanno patrocinato il Comune di Lagonegro, l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia e l’Ordine dei geologi di Basilicata.