Il Cai Napoli ha una Scuola sezionale di escursionismo

Intitolata a Giustino Fortunato, organizzerà corsi di preparazione e specializzazione rivolti ai Soci. Direttore Simone Merola

Irpinia Giustino Fortunato

L’immagine della copertina del libro “L’Irpinia” di Giustino Fortunato

Promuovere e diffondere la cultura della sicurezza e della prevenzione degli incidenti in ambiente montano, formare Accompagnatori sezionali e collaborare allo svolgimento delle attività sociali. Sono questi gli obiettivi della neonata Scuola sezionale di escursionismo del Cai Napoli, che organizzerà corsi di preparazione e specializzazione rivolti ai Soci.

Scuola intitolata a Giustino Fortunato

Come si legge nella nota sezionale, la Scuola è stata intitolata all’illustre Socio Giustino Fortunato (1848-1932).

«Studioso delle condizioni economiche e sociali del Mezzogiorno, percorre a piedi gran parte delle nostre montagne, valli e paesi, scrivendone per la Sezione di Napoli alla quale si iscrive fin dal 1872. Analizza, in anni di esplorazioni appassionate nel nostro Appennino, all’epoca remoto e pressoché sconosciuto, le cause dell’arretratezza del Mezzogiorno e il suo assetto territoriale. Deputato, poi senatore, avverte l’esigenza di modernizzazione del giovane Stato italiano, concentrandosi sulle politiche necessarie per risollevare il Mezzogiorno: la “questione meridionale” è per lui questione nazionale per eccellenza, legata, alla fine della sua vita, alla critica dell’avvento del fascismo, che ne censura gli ultimi scritti, pubblicati postumi».

La Sezione augura buon lavoro al «direttore della Scuola, l’Accompagnatore nazionale di escursionismo Simone Merola, e agli altri membri dell’organico, composto da Soci delle Sezioni e sottosezioni di Napoli e di Udine e da Davide Di Gios».