Cai Sicilia, un workshop sul mondo delle solfare

La Commissione scientifica regionale del  Cai Sicilia ha organizzato il suo primo workshop di approfondimento sul mondo delle solfare

Un momento della visita alle solfatare © Cai Sicilia

La Commissione scientifica regionale del  Cai Sicilia,  presieduta da Giuseppe De Giorgio, ha pensato di organizzare il suo primo workshop di approfondimento sul mondo delle solfatare in Sicilia.  Il 15, 16 e 17 ottobre, una giornata di lavori in aula presso il parco minerario Floristella Grottacalda (con interventi di docenti universitari e qualificati esperti) e sulla successiva visita all’area della riserva naturale Monte Capodarso, dove sono ancora presenti i resti di diversi impianti.

Un momento del convegno

La prof.ssa Rosalda Punturo, dell’Università di Catania, componente della Commissione regionale e del soccorso alpino, che ha curato la direzione dell’evento e l’organizzazione insieme a Gianluca Chiappa, ha sottolineato il successo di partecipazione con sessanta soci titolati e non, provenienti dalle sezioni isolane. Del resto il tema dell’approfondimento era di quelli che non finiscono di appassionare gli innamorati del territorio.

Il presidente del gruppo regionale, Francesco Lo Cascio, è intervenuto per sottolineare l’importanza di una iniziativa che ha finalmente consentito al Comitato scientifico regionale di poter incontrare “in presenza” tanti soci Cai. I partecipanti al workshop hanno potuto osservare con i loro occhi, durante la seconda giornata di lavori, che ormai resta solo una sofferente memoria materiale delle attività legate all’estrazione dello zolfo in Sicilia.