Guide ufficiali “Sentiero Italia CAI”, quarta uscita sul Piemonte e sulla Liguria

In uscita oggi, martedì 20 luglio, il volume numero 7 delle nuove guide ufficiali del Sentiero Italia CAI accompagna i lettori in ”Liguria e Piemonte. Da Colle di Cadibona a Ceresole Reale”. Il libro è a cura di Franco Faggiani e Franz Rossi

Dalla cima del Galero vista verso il Galerotto e verso ovest © Cai

In uscita oggi, martedì 20 luglio, il volume numero 7 delle nuove guide ufficiali del Sentiero Italia CAI accompagna i lettori in ”Liguria e Piemonte. Da Colle di Cadibona a Ceresole Reale”. Il libro è a cura di Franco Faggiani e Franz Rossi.

ll volume 7 “Liguria e Piemonte. Da Colle di Cadibona a Ceresole Reale” è disponibili sugli Store online del Club Alpino Italiano e di Idea Montagna e in tutte le librerie specializzate nell’outdoor.

La copertina del volume numero 7

 

La collana costituisce un’operazione editoriale nata dalla collaborazione tra Club Alpino Italiano e Idea Montagna. Le uscite delle pubblicazioni non seguono la sequenza numerica. La scelta di non seguire l’ordine sequenziale del Sentiero è frutto di una decisione presa di concerto tra Lorella Franceschini, vicepresidente generale del Club Alpino Italiano, Francesco Cappellari e Andrea Greci, curatore della collana. «Questa scelta è nata con la volontà di abbinare il percorso alla stagione più adatta a percorrerlo e coglierne le peculiarità», spiega Andrea Greci.

Il campanile della chiesa di Sambuco e il monte Bersaio © Loris Astesano

Un viaggio nella natura ma anche nella storia

«Il tratto di Sentiero Italia CAI descritto in questo volume offre il più ampio spettro di condizioni ambientali, paesaggistiche e geografiche – si legge nell’introduzione -. Tutto attorno cambia: Dal Colle di Cadibona si segue in parte l’Alta Via dei Monti Liguri, fino ad arrivare a Garessio, dove il Sentiero Italia propone una bella digressione, una variante meridionale che può anche essere percorsa ad anello. Risalendo la Valle del Tanaro si inizia a prendere quota, avvicinandosi al Monte Mongioie e passando ai piedi del massiccio del Marguareis, fino a percorrere il confine italo-francese intorno ai comprensori sciistici di Limone Piemonte. Valicando il Passo di Ciotto Mien si entra nel Parco Naturale Alpi Marittime, un vero paradiso per gli amanti della natura».

Un viaggio nella natura ma anche nella storia, che passa dalle fortificazioni delle grandi guerre sul confine francese, alle ampie strade militari e poi a quelle lastricate del regno sabaudo, fino ai santuari, espressione di una religiosità che affonda le sue radici nel Medioevo.

Gli autori

Nato a Roma nel 1948, Franco Faggiani è passato, nel tempo, a praticare tutti, o quasi, gli sport che hanno a che fare con neve e rocce. Da qualche anno, anche per motivi anagrafici, alla direzione verticale della montagna ha preferito quella orizzontale, impegnandosi in traversate e lunghi cammini, in Italia e all’estero. Da queste immersioni spesso solitarie nei boschi e nelle valli ha tratto idee e incontrato personaggi che poi sono diventati protagonisti o comprimari di molti suoi libri.

Nato a Venezia nel 1964, Franz Rossi ha esplorato prima le Alpi Giulie, da lì ha allargato il suo raggio d’azione spostandosi in Dolomiti. Poi un giorno, quasi per caso, è arrivato in Valle d’Aosta dove si è innamorato dell’ambiente selvaggio, tanto da trasferircisi. Appassionato della vita attiva all’aria aperta, ha praticato molti sport, in primis la corsa in natura, Ama raccogliere storie e raccontarle nei suoi libri.